Svezzamento: non solo alimentazione ma anche gioco!

Scritto da
svezzamento gioco
info@maternita.it'

Il momento dello svezzamento risulta essere, sia per i bambini che per le mamme, un periodo piuttosto complicato in quanto il più delle volte il piccolo fatica ad abituarsi a staccarsi dal seno materno. Tuttavia tale momento deve essere affrontato con serenità in quanto con un po’ di inventiva e creatività si può riuscire a superarlo nel migliore dei modi. Sembrerebbe infatti che la chiave di tutto risieda nel gioco: in questo modo il bambino avrà la possibilità di divertirsi imparando ad alimentarsi.

Svezzamento: quando e come procedere

Generalmente il periodo dello svezzamento non deve iniziare troppo presto: intorno al sesto mese il bambino avvertirà la necessità di introdurre nella propria alimentazione altri cibi al di fuori del latte materno. Per cominciare in modo non traumatico è possibile sostituire uno dei pasti giornalieri del bambino con una nuova pappa. In questo modo si potrà procedere in modo graduale, abituando il neonato al nuovo cibo. In questo modo il bambino potrà pian piano abituarsi ai nuovi sapori e alla consistenza del cibo, molto importante per evitare problemi di alimentazione durante la crescita e apporti nutrizionali non corretti.

Svezzamento del bambino: divertirsi mangiando!

Uno dei modi più semplici per far abituare il bambino a mangiare alimenti nuovi è quello di creare una situazione di divertimento e di svago, nel quale il piccolo possa sentirsi sereno e tranquillo. In questa fase dunque è necessario mettere in pratica tutta la propria creatività e fantasia per porre le basi di uno svezzamento graduale e piacevole.

Il gioco rappresenta sicuramente il modo più facile per convincere il bimbo a mangiare, pertanto la mamma o il papà possono invogliare il bimbo giocando semplicemente con i pezzetti di cibo oppure con il cucchiaio. Tra i giochi più comuni resta sempre molto gradito il classico gioco dell’aeroplanino in quanto i piccoli cominciano a mostrare interesse verso la realtà esterna. Un altro gioco decisamente stimolante può essere quello del lancio del cucchiaino oppure di piccoli pezzi di cibo.

È importante ricordare comunque che durante la fase dello svezzamento non bisogna forzare il bambino a mangiare un alimento che a lui non piace: questo atteggiamento infatti, spesso accompagnato da ansia e preoccupazione da parte del genitore, potrebbe portare il bambino ad un rifiuto totale verso alcune tipologie di alimenti che potrebbe continuare poi anche in età più avanzata. Per tale ragione quindi bisogna cercare di creare un ambiente sereno e divertente durante il momento della pappa.

Condividi il post:

Categorie dell'articolo:
Svezzamento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *