Pasticciare a tavola. Un buon modo per stimolare l’appetito e l’apprendimento linguistico

Scritto da
Pasticciare a tavola Svezzamento

Il momento dello svezzamento è uno dei più emozionanti nella crescita dei bambini. Iniziare a mangiare cibi diversi dal semplice latte, provare gusti condivisi anche dagli adulti e usare gli “strumenti de mestiere” rendono i bebè già grandi, agli occhi di mamma e papà.

Al pari dell’emozione che questo momento può provocare, esso è anche decisamente delicato. Se il bambino non mangia, se non accetta il cucchiaino, se si rifiuta di aprire la bocca… Sono tutti motivi di grande stress e preoccupazione per i genitori.

Ebbene, in questo ultimo caso, in cui i bambini proprio non ne vogliono sapere di pappe e omogenizzati, e non si lasciano abbindolare neppure dal classico “aeroplanino”, ecco che il metodo del “lasciate che pasticcino da sé” può essere utile.

Secondo alcuni psicologi dell’Università dell’Iowa, pasticciare a tavola è utile, per molteplici ragioni. Sia perché asseconda la loro naturale curiosità, permettendo anche solo distrattamente di assaggiare il cibo e i sapori; sia perché pare che aiuti a imparare prima certe parole, quelle riferite agli oggetti di consistenza liquida o semi-solida, più difficili da memorizzare.

Potendo sperimentare le varie consistenze fisicamente e concretamente, infatti i bambini sono più stimolati a “testarle”. Ed essendo la bocca, in questa fase della crescita, il principale mezzo di sperimentazione, ecco che il cibo ha più probabilità di essere ingerito, che non con inutili e frustranti tentativi da parte di genitori disperati.

Inoltre, sempre come sottolineano i ricercatori, toccando le varie sostanze, si impara prima il loro nome. E’ già stato dimostrato, infatti, come i bimbi imparino più facilmente il nome degli oggetti solidi. Fare esperienza diretta, in un ambiente famigliare, di quelle sostanze con nomi più difficili da memorizzare quindi, potrebbe essere un aiuto anche nell’apprendimento linguistico.

E allora, perché non provare? Naturalmente armandosi di tanta pazienza e straccio pronto all’uso!

Categorie dell'articolo:
Svezzamento

Commenti

Lascia un Commento