Come evitare la paura del dentista nei bambini

Scritto da
odontofobia paura del dentista bambini

Alcuni psicologici ritengono che la paura del dentista (chiamata odontofobia) sia tra i terrori più antichi che vi siano.

Questo perché, come spiega la dottoressa Manuela Trinci, si tratta di “una paura atavica, legata alla perdita dei denti che, dal punto di vista simbolico, rappresentano la nostra stabilità“. Oggi però non ci sono più i dentisti di una volta e la maggior parte di essi sa come tranquillizzare i piccoli pazienti, stimolando la loro curiosità e ottenendo così una maggiore collaborazione. Se però siete preoccupate dell’incontro fatidico fra vostro figlio e il suo dentista, ecco per voi alcuni piccoli trucchi per rendere questo momento il meno traumatico possibile!

I consigli per superare la paura del dentista

  1. Se ancora non lo avete fatto, parlate con il pediatra e le vostre amiche per farvi consigliare un dentista che sia abituato al contatto con i bambini.
  2. Non aspettate un’emergenza per portare vostro figlio dall’odontoiatra ma fate in modo che visitare i dentini diventi un’abitudine. In questo modo sarà meno probabile che s’inneschi l’odontofobia.
  3. Non mentite a vostro figlio fingendo che lo porterete da un altro posto. Spiegandogli in modo tranquillo cosa lo attende, abbasserete il suo livello d’ansia.
  4. Evitate di promettergli regali perché potreste alimentare nel bambino il timore di dover affrontare qualcosa di terrificante. Invece trasformate l’appuntamento dal dentista in un giorno speciale, ad esempio nell’occasione per andare a trovare il papà in ufficio o per passare al parco giochi.

Anche voi avete paura del dentista?

Come in molte altre situazioni della vita, i bambini tendono ad assimilare i sentimenti di mamma e papà. Per questo motivo, se vostro figlio sa o si accorge che voi per prime soffrite di odontofobia, probabilmente anche lui avrà paura del dentista.

Cercate quindi di non far trapelare mai i vostri timori perché in questo modo potrete garantirgli di vivere la visita dall’odontoiatra in maniera più serena. Se poi vostro figlio è già grandicello (11-12 anni) potrete proporgli di entrare da solo nella sala della visita così da trasmettergli maggiore sicurezza e dargli più autonomia, perché “Se la mamma mi fa entrare da solo, vuol dire che non c’è da preoccuparsi”!

Categorie dell'articolo:
Educazione/psicologia

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *