Come insegnare il ritmo sonno-veglia ai bambini piccoli

Scritto da
ritmo sonno veglia neonato

Capita spesso che il neonato dorma tranquillamente durante la giornata e poi rimanga sveglio per ore durante la notte. È una situazione più frequente di quanto si possa pensare ma è possibile invertire il ritmo sonno-veglia, aiutando il bambino a dormire meno nelle ore diurne a favore di un migliore riposo notturno.

Insegnare il ritmo sonno-veglia durante il giorno

I neonati ancora non sanno distinguere il giorno della notte e per loro non ha alcuna differenza riposare con la luce del sole o nel cuore della notte. Hanno bisogno di tempo per adattarsi al meglio alla vita al di fuori del ventre materno ma mamma e papà possono aiutare il bambino ad allungare il periodo di sonno notturno con qualche riposino diurno.

Per prima cosa è indispensabile che i genitori interagiscano con il bambino durante la giornata in maniera assai continua. Basta parlargli, toccarlo, stimolarlo e tenerlo spesso in braccio in modo tale che non si annoi. Poco a poco comprenderà che è piacevole stare svegli durante il giorno mentre mamma e papà si prendono cura di lui. Pisolini durante il giorno sono consentiti ma non possono durare più di un paio d’ore al massimo.

Se notate che tende a dormire molto di più cambiate la situazione ambientale. Ad esempio se la stanza è molto buia rischiaratela accendendo la luce oppure alzando le tapparelle. Non preoccupatevi di passare l’aspirapolvere o di fare altri lavori domestici mentre dorme. Anche se non si sveglierà manterrà comunque un sonno meno profondo di quello notturno.

A meno che non diluvi o che non sia troppo freddo o troppo caldo, portatelo fuori a spasso. Vedrà nuovi volti, nuove situazioni e nuove cose che sicuramente lo incuriosiranno. È un modo per fargli comprendere quante cose interessanti ci siano da fare durante il giorno.

La routine della nanna che incentiva il ritmo sonno-veglia

Per favorire il suo riposo notturno è necessario mettere in pratica sempre la stessa routine. Crete una situazione di buio o di semi oscurità nella sua cameretta e parlare al bambino in modo dolce e a bassa voce. Raccontategli una favola o cantate una canzoncina con toni pacati. Massaggiategli il pancino oppure toccategli delicatamente le manine. La stessa routine ripetuta quotidianamente lo abituerà sempre di più al ritmo sonno-veglia e così anche i genitori riusciranno a dormire serenamente qualche ora in più durante la notte.

Prima della cena potete fare al bambino un rilassante bagnetto senza mettere troppi oggetti nella vasca. Troppi giocattoli infatti potrebbero stimolarlo ed eccitarlo avendo così un effetto non proprio benefico in vista della notte da affrontare. Evitate anche di mettere nella cameretta le lampade che proiettano luci in movimento sul soffitto: possono andare bene di giorno ma di sera agiterebbero troppo il piccolo.

Categorie dell'articolo:
Nanna

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *