Il bagnetto del neonato: momento rilassante o incubo?

Scritto da

Solitamente il bagnetto del neonato, è un momento molto rilassante. L’acqua (elemento con cui sono rimasti a contatto per nove mesi immersi nel liquido amniotico), la temperatura calda e l’atmosfera tranquilla, possono essere un vero toccasana per calmare i bambini e favorire il sonno. Ma non è sempre così.

Come rendere il bagnetto del neonato un momento rilassante

Capita, infatti, che alcuni bambini proprio non ne vogliano sapere di lasciarsi cullare dall’acqua tiepida della vaschetta da bagno e che questo momento esclusivo si trasformi in un vero e proprio incubo per mamma e papà. Forse, però questo accade perché proponiamo il bagnetto nella maniera sbagliata.

Ecco qualche piccolo consiglio per affrontare il bagnetto nel modo giusto.

1. Scegliere l’ora. La sera, prima della cena, è il momento ideale, sia perché è un orario di passaggio verso la notte e il bagno può conciliare il sonno; sia perché anche la mamma ha meno fretta ed è più rilassata. In ogni caso, non c’è un vero e proprio momento ideale, ma è meglio non farlo dopo pranzo per non disturbare la digestione.

2. Fare attenzione all’atteggiamento. Se noi siamo rilassati, i bimbi saranno rilassati. Quindi, in virtù di questa proprietà transitiva, stiamo sereni, per trasmettere tranquillità anche ai nostri piccoli.

3. Controllare la temperatura. Quella ideale è di 37°C. Per provarla si possono usare gli appositi termometri oppure immergere il gomito e verificare che l’acqua non sia troppo calda o fredda.

4. Scegliere gli spazi giusti. Per un neonato, la normale vasca da bagno è troppo grande, in cui rischia di sentirsi smarrito. E’ meglio usare le vaschette in plastica di misure più ridotte oppure il lavandino.

5. Fare le giuste mosse. Il bambino va tenuto ben saldo con una mano e va lavato con la mano libera. Pochi semplici colpi di spugna imbevuta con sapone delicato sono sufficienti per detergere la sua pelle. La cosa importante è accarezzare il piccolo in maniera delicata e massaggiarlo, per stimolare il rilassamento.

6. Dopo il bagnetto. Tamponare la pelle con un asciugamato morbido o gli appositi accappatoi a triangolo. Non strofinare, ma asciugare delicatamente. Soprattutto nelle stagioni più calde e più fredde, usare un filo di crema idratante per non far seccare troppo la pelle.

Condividi il post:

Categorie dell'articolo:
Cura del bambino

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *