Il massaggio infantile

Scritto da
info@maternita.it'

Forse avrete già sentito parlare di massaggio infantile, magari nei corsi di preparazione al parto o in quelli post partum, da un amica o una parente o forse lo avrete letto in qualche articolo; ma che cos’è questo massaggio infantile, a cosa serve? Scopriamolo insieme!

Che cos’è?

Il massaggio infantile è una tecnica conosciuta in diversi paesi, essa utilizza uno dei 5 sensi importanti per noi esseri umani: il tatto. Attraverso di esso si rafforzano i legami genitori e figli, e si creano relazioni più serene, soprattutto nei primi mesi di vita.

Quali sono le sue origini?

Il massaggio sembra abbia avuto i suoi natali in India per poi espandersi in tutto il mondo, infatti al giorno d’oggi esso racchiude in sé tecniche antiche del massaggio indiano, tecniche di riflessologia e di massaggio svedese. E’ stata un americana Vimala McClure che ha fatto conoscere all’occidente questa pratica imparata durante una sua esperienza in India e proprio lei stessa ha definito questo massaggio al bambino come un “messaggio d’amore”.

Quali sono i benefici?

Per il neonato i benefici sono molti: rilassa il sistema nervoso e muscolare, lo aiuta con le colichette gassose e nei processi digestivi e di svuotamento intestinale, stimola il sistema immunitario ed endocrino, aumenta la consapevolezza del proprio corpo rilasciando una sensazione di calma e benessere.
Ma i benefici non sono solo per il piccolo, anche i genitori ne riscontrano un forte giovamento: in quanto aumenta la produzione di quegli ormoni che fanno rilassare il sistema nervoso, come anticipato in precedenza migliora il rapporto con il bambino e li aiuta a capire meglio quello che il piccolo cerca di comunicare.

A chi rivolgersi?

L’A.I.M.I. (Associazione Italiana Massaggio Infantile) è l’organizzazione che si occupa di formare genitori e professionisti sanitari sulle tecniche di massaggio. Al giorno d’oggi comunque quella del massaggio infantile è una realtà molto diffusa ed è facile trovare vicino a noi ostetriche o personale formato che possono diffondere e istruire i genitori su quella che è la magnifica arte del messaggio infantile, e proprio come l’A.I.M.I. definisce: “Il massaggio del bambino diventa così un momento speciale e coinvolgente, un’occasione di comunicazione profonda; attraverso il contatto impariamo ad ascoltare e comprendere i bisogni del neonato, stabilendo un contatto affettivo unico e profondo”.

Condividi il post:

Categorie dell'articolo:
Ho un bimbo

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *