Mai sottovalutare il disagio delle mamme!

Scritto da
Il disagio delle mamme

Depressione e solitudine: l’universo oscuro delle mamme

Mamme sole e disperate, immerse in uno stato di depressione profondo che decidono di farla finita e di portare con sé il figlio più piccolo.

Una tragica storia che, purtroppo, si ripete sempre troppo spesso.

La depressione post partum: quando sfocia nel gesto estremo

Come nel caso di Cristina Furlan, una giovane mamma di 36 anni, che in un momento di profonda difficoltà ha deciso di smettere di lottare e si è inabissata nelle acque del lago di Burida, a Pordenone, insieme al figlio, il piccolo Federico Piva di appena 4 anni.

Una dinamica drammatica, ma, come spiegano gli specialisti del settore della psicologia, allo stesso molto lucida e che non lascia nulla al caso.

Le mamme in difficoltà che decidono di farla finita, in un gesto di estrema, quanto angosciante, protezione trascinano nell’abisso della morte anche il bambino più piccolo, per non lasciarlo abbandonato ad un destino crudele e incerto senza di loro.

Il loro cucciolo, secondo la testimonianza di alcune mamme scampate al suicidio, senza di loro non sarebbe sopravvissuto.

Categorie dell'articolo:
Disturbi · Notizie dal mondo

Commenti

  • Già è proprio così! Io ne sono quasi fuori finalmente,mio marito mi ha aiutata tantissimo!parlatene,non tenete tutto dentro e non abbiate timore di chiedere aiuto

    Chiara Scircoli Chiara Scircoli 27 maggio 2016 7:45 Rispondi
  • “Uscita” è un parola grossa. Sto meglio questo sì. Non tutti i giorni, non pretendo tanto 😀 . E’ stata dura ma devo dire grazie al mio compagno, al mio papà, alla mia mamma, a mio fratello e ovviamente al mio piccolino. C’è bisogno di aiuto, tanto, in quei momenti. Le donne non devono essere lasciate sole. Vanno capite e non giudicate. E’ una bestia orribile la depressione in generale, quella post partum ancora peggio perchè salta fuori quando dovresti essere la persona più felice del mondo.

    Sara Gallea Sara Gallea 27 maggio 2016 10:40 Rispondi
    • Cara Sara, noi ci auguriamo che questo percorso, per te, sia sempre meno in salita. Mai arrendersi e circondati, come hai fatto, di tutte le persone che ami ^_^

      maternita.it maternita.it 27 maggio 2016 10:48 Rispondi
    • Si spero un giorno che ogni cosa che faccio al di fuori della ambiente protetto della mia famiglia sia meno difficile, ma sono sulla buona strada con tanta forza e tanto dolcissimo appoggio. Vorrei poter aiutare, con la mia esperienza, altre donne in difficoltà, un giorno.

      Sara Gallea Sara Gallea 27 maggio 2016 10:58 Rispondi
  • Tre figli, la depressione post partum l’ho avuta con l’ultima, e nonostante siano passati quasi 11 anni…sono sola a combattere z lui nn esiste e solo una “inutile sega mentale”.. Cerco,di combatterla.. Ma nn funziona sempre e la solitudine il sentirsi soli..non aiuta

    Donatella Rodighiero Donatella Rodighiero 29 maggio 2016 11:36 Rispondi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *