Il bebè non dorme? Consigli contro la stanchezza delle mamme

Scritto da
bebe-non-dorme-consigli-contro-stanchezza-mamme

La maternità è il dono più grande che una donna possa ricevere nella vita, prendersi cura del proprio cucciolo è un’immensa gioia ma ahimè comporta spesso notevoli sacrifici. Tutta l’attenzione e le energie sono rivolte al bambino, i ritmi di vita aumentano notevolmente, le abitudini vengono sconvolte e per di più non si trova neanche il tempo per ricaricare le batterie riposandosi un po’.

Tra i mille impegni di lavoro, faccende domestiche e fratellini da gestire, la mamma non riesce ad essere energica e molte volte viene sopraffatta dalla stanchezza. Per aiutare le mamme a combattere la stanchezza, offriamo dei consigli che saranno molto utili per ritrovare le giuste energie necessarie per affrontare le lunghe e impegnative giornate.

Un rapido risveglio mattutino

Quando la sveglia suona, è importante non rimandarla! Non saranno quei cinque minuti aggiuntivi a ricaricarvi, anzi secondo uno studio riportato nella rivista australiana Good Health, svegliarsi immediatamente al suono della sveglia rende il cervello più attivo e pronto all’azione.

Una buona colazione energetica

Ricordate che per affrontare con energia la giornata non bisogna trascurare il momento della colazione. Pensare di fare una colazione al volo, magari con una merendina stracolma di zuccheri non è affatto un’idea geniale. Gli zuccheri forniscono energia immediata, ma dopo poco tempo anche per effetto dell’insulina il valore energetico si abbassa e l’organismo avvertendo lo stress si stanca. Dunque per la colazione è bene optare per frutta con cereali e fibre, una porzione di 40g è sufficiente a ridurre la fatica del 10%, e un buon caffè consumato al bar, tra rumori e stimoli vari vi renderà più attivi.

Per ridurre la stanchezza, pranzate leggere

Una delle cause che aumentano la stanchezza è l’assunzione di cibi grassi anche a pranzo. Mossi dallo stimolo della ricompensa molte volte si è attratti dai cibi ricchi di grasso, ma questi oltre ad essere dannosi causano stanchezza. I carboidrati a pranzo sono indicati per apportare energie senza appesantire.

Passeggiata pomeridiana

Secondo uno studio britannico passeggiare per circa dieci minuti dopo pranzo, è un’ottima occasione per il cervello di ricaricare le energie, se è possibile passeggiate all’interno di un bel parco, e se le temperature non sono rigide potete cogliere l’occasione per portare con voi il cucciolo: l’aria aperta gli sarà proficua.

Bere molto riduce la stanchezza

Bere almeno 3 bicchieri d’acqua al mattino aiuta a ridurre del 14% la stanchezza, mantenere una buona idratazione durante la giornata rende il corpo più attivo. La sera prima di andare a letto preparate una buona tisana, vedrete che oltre a riposare meglio il corpo rimarrà idratato al lungo.

Categorie dell'articolo:
Nanna

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *