Prima colazione: perché non saltarla mai

Scritto da
importanza-della-colazione

Si dice che la colazione sia il pasto fondamentale della giornata, per caricarsi dell’energia sufficiente per affrontare al meglio i nostri impegni. Ma quanti di noi valutano la reale importanza della colazione?

Non tutti hanno voglia di mangiare di prima mattina e non tutti i risvegli sono uguali. Capita che per alcuni, o in particolari periodi dell’anno, proprio non si abbia voglia di sentir parlare di colazione. In ogni caso, chi sostiene l’importanza della colazione ha ragione. Soprattutto, perché è un momento in cui possiamo concentraci qualche minuto su noi stessi: per organizzare le idee e ricaricarci mentalmente per affrontare gli impegni della giornata.

Ecco allora qualche piccolo consiglio per cercare di non saltarla mai!

1. Le giuste ore di sonno. Assicuriamoci di dormire a sufficienza e in maniera rilassata. Fare le ore piccole o passare una notte insonne possono provocare disturbi quali nausea e gonfiore, che, fisiologicamente, tolgono l’appetito appena svegli.

2. La varietà di cibo. Il problema che porta al rifiuto della colazione può essere l’abitudinarietà. Vedere nel piatto sempre le stesse cose può a lungo andare togliere appetito. Proviamo allora a variare, optando per soluzioni sempre nuove. Dai cereali alla frutta; dal pane e marmellata ai pancake; da uova e fagioli ai frullati…le scelte sono tantissime, sia dolci che salate. Troveremo qualcosa che fa per noi!

3. La giusta quantità. Spesso non si ha voglia di mangiare perché si associa la colazione a un pasto completo. In realtà non è così. Una lauta colazione va bene per chi fa un lavoro fisicamente stancante e ha bisogno di energie per affrontare gli sforzi; può essere evitata invece da chi sta in ufficio di fronte a un pc. Lo sforzo mentale, infatti, nonostante possa essere ugualmente sfiancante dal punto di vista intellettivo, non richiede la stessa dose di energie fisica.

4. Una cena non troppo abbondante. Anche se per molti lavoratori, quello della sera diventa il pasto principale della giornata, a cena bisognerebbe limitarsi. In questo modo il metabolismo avrà il tempo necessario per smaltire le calorie durante la notte. Facciamo diventare il pranzo il nostro pasto centrale della giornata.

5. Il movimento mattutino. Fare qualche esercizio appena svegli (o anche solo fare tutto di corsa per non perdere il treno!), può essere una buona abitudine per risvegliare il nostro appetito. Provare per credere!

Categorie dell'articolo:
Alimentazione

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *