Menù natalizio durante lo svezzamento

Scritto da
svezzamento menù natale
info@maternita.it'

Un menù natalizio ideale da proporre ai piccoli alle prese con lo svezzamento dai 6 mesi in poi, ma che potrebbe ingolosire anche gli adulti: per festeggiare tutti insieme, al pranzo natalizio, il primo Natale del proprio bimbo.

Le golosità del menù natalizio durante lo svezzamento

Dal sesto mese di vita del bambino è possibile iniziare con lo svezzamento e introdurre un vasto assortimento di cibi, con i quali si può realizzare un menù natalizio che permetta loro di assaggiare piatti nuovi, golosi e diversi dalle solite pappe. Una maniera carina per rendere il primo Natale del nostro bambino un momento speciale, seduto a tavola con mamma, papà e parenti e pronto ad allungare le manine nei piatti, com’è tipico ed educativo in fase di svezzamento.

Realizzare un menù natalizio per lo svezzamento non significa dover cucinare qualcosa esclusivamente per il bimbo, relegandolo a mangiare piatti diversi da quelli degli altri commensali. Ci sono alcune ricette adatte ai bambini in fase di svezzamento, che sono una vera delizia anche per gli adulti: si potrà così cenare o pranzare tutti insieme, in puro stile conviviale natalizio!

Volete sapere quali sono alcuni degli ingredienti che si possono utilizzare per realizzare, con fantasia e creatività, piatti dai 6 mesi ai 99 e più anni? Ovviamente le verdure (ad esclusione del pomodoro) gli albumi d’uovo, il prosciutto cotto, le patate, il riso. Pronti ad iniziare?

Ricette per un menù natalizio da svezzamento

Il menù natalizio può essere arricchito con alcune ricette adatte ai bimbi in età di svezzamento. Ad esempio, si può preparare la duchessa di prosciutto cotto: si frulla del prosciutto cotto assieme alle patate lesse, si mette il composto in una sac à poche e si realizzano dei fiocchi, dei ciuffetti o, se si è particolarmente creativi, dei disegni a piacere sul piatto da portata. La duchessa di prosciutto cotto si accompagna perfettamente con piccole patate lesse, condite con sale e olio, ed è un antipasto adatto a tutte le età.

In alternativa, si possono preparare dei gustosi sformati di finocchio: basta lessare finocchi e patate, passarli al passaverdura o schiacciarli con la forchetta, addensare il tutto con farina di riso o tapioca e cuocerli al vapore. Lo sformato di finocchio è un ottimo contorno, che ben accompagna pesce al forno, cotto al vapore o sulla griglia e può essere servito anche agli adulti.

Infine, una ricetta molto adatta anche a bimbi piccolissimi è la vellutata di topinambur: si cuoce del topinambur a tocchetti con patate e carote e, a cottura ultimata, si frulla il tutto con un minipimer, fino ad ottenere una crema. Se il piccolo già mangia latticini si può insaporire con del parmigiano, un formaggino sciolto all’interno o un po’ di ricotta. Se invece il bambino ancora non mangia formaggi, basterà un filo di olio extravergine a crudo.

Menù natalizio per bimbi: concedersi qualche strappo alla regola!

Se il bimbo è già verso l’anno di vita, quando ormai, in piccole dosi, può assaggiare praticamente tutto, gli si può concedere anche qualche piccola porzione di dolce natalizio: un pezzetto di pandoro o panettone, a fine cena, per imitare i grandi e avere la soddisfazione del dolce.

Da evitare, fino ai 18 mesi, invece, la frutta secca e tutti i dolci che contengono miele, come il croccante e il torrone. Questo perché, nella tabella dello svezzamento, il miele è uno degli alimenti che viene inserito per ultimo, a causa del pericolo, seppur molto marginale, di presenza di tossina botulinica.

Condividi il post:

Categorie dell'articolo:
Svezzamento

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *