Quali sono i rimedi per il mal di testa in gravidanza?

Scritto da
staff@maternita.it'

É frequente che, durante la gravidanza, una donna soffra di forti emicranie ma non possa assumere con leggerezza antidolorifici a causa della sua delicata condizione. Ma non è il caso di rassegnarsi: una corretta prevenzione e le opportune precauzioni possono risolvere il problema o comunque procurare sollievo. Occorre innanzitutto capire quali siano gli elementi alla base del disturbo: biologicamente i cambiamenti ormonali (causa primaria di molti tipi di cefalee) stimolano la creazione di sostanze chimiche (come la serotonina) che eccitano in modo eccessivo il cervello e questa situazione, unitamente ad altre condizioni di stress, di affaticamento e poco riposo, dà origine al mal di testa.

Quali sono allora i rimedi? Elenchiamo i principali:

Tecniche di rilassamento: si può raggiungere il benessere psicofisico attraverso dei semplici esercizi. Esistono dei corsi appositi di yoga o altre discipline ma non sono fondamentali: è sufficiente distendere i nervi ad esempio sdraiandosi in una stanza semibuia con gli occhi chiusi e immaginare un paesaggio rilassante. É utile anche solo fare 15 minuti di pausa dagli impegni quotidiani e rilassarsi.

Riposare quanto basta: la gestazione è molto faticosa, soprattutto per le donne che lavorano o che devono accudire altri figli. Senza dimenticare che è difficile trovare una posizione comoda durante il sonno con l’ingombrante pancione. Per tutti questi motivi dedicare il giusto tempo al riposo durante la giornata è un compito da non sottovalutare. Attenzione però a non esagerare: alla troppa inattività segue il mal di testa.

Alimentazione regolare: è utile mangiare qualche barretta energetica per prevenire le cefalee dovute a un deficit di zuccheri nel sangue.

Tranquillità: abbassate il volume dei dispositivi elettronici (cellulare, TV etc), evitate il caos e i contesti molto rumorosi preferendo ambienti più quieti.

Illuminazione: un ambiente confortevole è dotato di una finestra per l’illuminazione naturale oltre che per il ricambio d’aria e di lampadine ad incandescenza; luci al neon e nessuna apertura verso l’esterno causano mal di testa.

Luoghi opprimenti: stare in posti piccoli e poco areati provoca malessere e cefalea a tutti. A maggior ragione una futura mamma deve evitarli e, se non può farne a meno per un qualsiasi motivo (lavorativo ad esempio) è il caso di uscire o aprire una finestra e respirare un po’ di aria fresca. Inoltre vestitevi a strati in modo da non sentire freddo e avere la possibilità di rimanere più leggere se avete caldo e non vi sentite bene.

Impacchi caldi o freddi: il mal di testa causato dalla sinusite si cura alternando sulla testa impacchi freddi e caldi ogni 30 secondi per tutta la durata del trattamento (10 minuti) e ripetere l’operazione 4 volte nell’arco delle 24 ore. Per il mal di testa dovuto a ipertensione è sufficiente applicare per 20 minuti del ghiaccio in una borsa termica sulla nuca e rilassarsi.

Per quanto riguarda i farmaci dovete sempre sentire il parere del vostro medico, alcuni sono consentiti in gravidanza mentre altri sono pericolosi per il feto. Per la salute del vostro piccolino quindi prima di assumere qualsiasi medicinale chiedete sempre al vostro medico di famiglia o al vostro ginecologo di fiducia.

Condividi il post:

Tags dell'articolo:
·
Categorie dell'articolo:
Disturbi

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *