Come gestire l’ansia in gravidanza

Scritto da
staff@maternita.it'

La gravidanza è un momento delicato nella vita di una donna, anche dal punto di vista emotivo: sono all’ordine del giorno i cambiamenti di umore dovuti alla felicità per la lieta attesa che si mescola alle preoccupazioni e all’ansia. Questa situazione è dovuta al grande cambiamento che si sta vivendo dal punto di vista personale, relazionale, organizzativo, cambiamento che si accompagna a grandi aspettative, ma anche a qualche preoccupazione e a sentimenti contrastanti.

Ansia in gravidanza: come mai si è più soggette a stati ansiosi?

Ma la colpa è anche degli ormoni: in effetti gli sbalzi di umore sono più frequenti nel primo trimestre di gestazione, quando i cambiamenti ormonali sono al massimo. Probabilmente ci sentiremo stanche, irritabili, inclini alla commozione e, in generale, fragili. Si tratta di uno stato normale della gravidanza, da accettare con serenità. Passato il primo trimestre, è probabile che il disagio degli sbalzi di umore si attenui sensibilmente.

Come curare l’ansia in gravidanza

In ogni caso è possibile attuare delle strategie per prevenire o lenire il malessere derivante dal sentirsi in balia delle proprie emozioni. Vediamo come fare:
– non abbiate vergogna a esprimere quello che sentite, confrontatevi con gli altri – prima di tutto con vostro marito – e frequentate dei corsi di preparazione al parto. La condivisione vi farà sentire meno sole;
vivete con calma. Riposatevi. Fate cose piacevoli, non vi procurate stress inutili;

mangiate spesso, senza esagerare, privilegiando carboidrati complessi e proteine. Un livello costante di zuccheri nel sangue vi farà sentire meglio.

– Evitate dolci e caffè: zuccheri semplici e caffeina vi danno una sferzata di energia, ma finito il loro effetto, vi sentirete stanche. Inoltre troppi zuccheri e troppi caffè fanno male in gravidanza, a voi e al bambino.

Consultate il vostro medico: fatevi dare un piano alimentare e seguitelo. Non fatevi mancare gli omega 3, grassi buoni sia per il vostro umore che per lo sviluppo del sistema cerebrale del vostro bimbo.
 fate attività fisica moderata, seguendo i consigli del vostro medico, meglio se all’aria aperta. La luce del sole e il movimento vi faranno sentire bene.

Ansia in gravidanza: attenzione agli attacchi di panico

A volte l’ansia è talmente importante che sfocia negli attacchi di panico: se è il vostro caso, parlatene subito con il medico.
In certe donne la gravidanza si accompagna a depressione, che può essere più o meno pervasiva. Se in passato avete già sofferto di disturbi del tono dell’umore, se siete sotto pressione per qualche motivo, se siete o vi sentite sole, se la gravidanza è complicata e vi costringe a letto, se per qualche ragione temete per la salute vostra o del bambino, tutto questo aumenta il rischio che vi sentiate depresse. Se vi sentite così, parlatene con il medico: è importante che il problema sia preso in carico e risolto quanto prima.
In ogni caso non assumete mai farmaci o altri preparati senza prima aver consultato il ginecologo che vi segue.

Condividi il post:

Categorie dell'articolo:
Disturbi

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *