Le migliori posizioni per l’allattamento al seno

Scritto da
migliori posizioni allattamento seno

Durante le prime settimane dopo la nascita di un bambino, la mamma dovrà essere pronta per l’allattamento al seno del piccolo.

Proprio per questo motivo, è bene iniziare sin da subito a ricercare le migliori posizioni per allattare al meglio il bebè. Esistono infatti alcuni metodi che consentono di allattare più facilmente e si rivelano più comode sia per il piccolo che per la neo mamma.

Le migliori posizioni per l’allattamento dopo la nascita

Nei primi giorni del neonato sicuramente una delle posizioni più comode per l’allattamento al seno è quella da sdraiata sulla schiena: il piccolino si trova a suo agio disteso sul petto della mamma ed in questo modo può ricercare più facilmente il seno della mamma e attaccarsi per la poppata.

Un’altra possibilità è quella di mettersi in posizione reclinata ed appoggiare il piccolo all’altezza dello stomaco, con contatto pancia a pancia. Per stare più comoda la mamma può indirizzare anche la posizione dei piedini del piccolo, e può poi guidarlo alla ricerca del capezzolo, per iniziare l’allattamento al seno.

Ancora, una posizione molto utile durante il primo periodo, quando il bebè non ha imparato come attaccarsi al seno, può essere quella della presa da culla: in questo modo la mamma con una mano può mantenere un seno ed indirizzarlo verso il piccolo, mentre con l’altra mano può far appoggiare la testolina del neonato.

Le migliori posizioni per l’allattamento dopo un parto cesareo

A seguito di un parto cesareo, una delle migliori posizioni per l’allattamento al seno può rivelarsi la cosiddetta presa da football: bisogna immaginare di tenere il piccolo proprio come fosse una palla da football, appoggiandolo dunque tra il braccio ed il corpo della mamma, lateralmente. Per garantire il giusto supporto, si può utilizzare un cuscino, su cui far adagiare il piccolo.

Ancora, soprattutto in caso di parto cesareo o anche episiotomia, tra le migliori posizioni si ha quella distesa laterale: si tratta di un’ottima soluzione che consente alla mamma di riposarsi mentre il piccolo rimane attaccato al seno per la poppata. Basta stendersi sul letto con il bebè di fronte e lasciare che si allatti fino a quando è sazio o si addormenta.

In quali posizioni vi siete trovate meglio per allattare al seno?

Condividi il post:

Categorie dell'articolo:
Allattamento

Commenti

  • Dipende anche dallanforma e dalla grandezza del seno…

    Anna Rita Ricciardi Anna Rita Ricciardi 1 novembre 2017 15:22 Rispondi
    • ciao Anna, per questo motivo abbiamo suggerito diverse posizioni. Qual è la vostra preferita? Fatecelo sapere!

      Maternita.it Maternita.it 1 novembre 2017 15:38 Rispondi
    • Io che ho il.seno grande e ho avuto l’episiotomia allattavo sdraiata di lato .

      Anna Rita Ricciardi Anna Rita Ricciardi 1 novembre 2017 15:45 Rispondi
  • Io ho avuto un cesareo, sapevo della posizione di lato, ma ahimè non ho potuto sdraiarmi di lato per almeno 3 mesi, troppo male! La presa da football ottima!

    Pamela Gardini Pamela Gardini 1 novembre 2017 18:10 Rispondi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *