Arriva il Kit di Benvenuto per neonati in tre comuni!

Scritto da
Kit di benvenuto per neonati

Come dare un benvenuto speciale ai nuovi arrivati? Ci hanno pensato 3 comuni in provincia di Pisa, per la precisione Ponsacco, Capannoli e Santa Maria a Monte, che fianco a fianco con la società Farmavaldera srl, che gestisce e controlla le farmacie comunali della zona, hanno regalato ai neonati del luogo un kit di benvenuto.

All’interno del pacchetto, donato ai nuovi arrivati nel 2016, i neo genitori potranno trovare dei prodotti per la cura e l’igiene del piccolo, un ciuccio, un contenitore per conservare il latte della mamma e una breve guida alla sicurezza del bambino, redatta in collaborazione con il Ministero della Salute. All’interno del kit c’è spazio anche per la sostenibilità: alcune famiglie, infatti, riceveranno dei sacchi per la raccolta differenziata dei pannolini sporchi, raccolti a domicilio.

Un piccolo gesto che rappresenta tanto per le famiglie con bambini appena nati, che devono affrontare spese extra per la nascita.

L’esempio dei comuni pisani crea un importante precedente virtuoso ed esemplare, ispirato alle best practices internazionali, a cui tendere: svegliati Italia!

 

Condividi il post:
Tags dell'articolo:
·
Categorie dell'articolo:
Notizie dal mondo

Commenti

  • No

    Norina Vandelli Norina Vandelli 12 aprile 2016 18:43 Rispondi
  • Antonfrancesco Vivarelli Colonna

    Irene Chietti Irene Chietti 12 aprile 2016 18:44 Rispondi
  • Anita Frida Narcisa

    Mara Rana Mara Rana 12 aprile 2016 19:16 Rispondi
  • Seeeeeee

    Anita Frida Narcisa Anita Frida Narcisa 12 aprile 2016 19:17 Rispondi
  • Seee magari

    Federica Mel Federica Mel 12 aprile 2016 19:44 Rispondi
  • No ma mi sembra strano

    Marilena Saracino Marilena Saracino 12 aprile 2016 19:54 Rispondi
  • Magari

    Cinzia Barilli Cinzia Barilli 12 aprile 2016 20:04 Rispondi
  • No

    Roberta Paolino Roberta Paolino 12 aprile 2016 20:06 Rispondi
  • A Pisa 6 anni fa lo regalavano, ora…. Pifferi! 😉

    Alessandra Tarentini Alessandra Tarentini 12 aprile 2016 20:09 Rispondi
  • Chissa in campania se arrivera

    Tiziana Avagliano Tiziana Avagliano 12 aprile 2016 20:47 Rispondi
  • Non ci credo…

    Carla Marcotullio Carla Marcotullio 12 aprile 2016 21:01 Rispondi
  • Un ciuccio è??! 4 cagate di markgeting. Nulla a che vedere con la Finlandia

    Diana Orrù Diana Orrù 12 aprile 2016 21:11 Rispondi
  • Un piffero

    Sara Mattei Sara Mattei 12 aprile 2016 21:23 Rispondi
  • Reggio Calabria no persino i pannolini e le bende x l’ombelico dobbiamo portarle da casa quando psrtorisci

    Daniela Borgese Daniela Borgese 12 aprile 2016 22:33 Rispondi
  • Bravissimo

    Anna Rita Pulice Anna Rita Pulice 12 aprile 2016 22:36 Rispondi
  • “Un contenitore per conservare il latte della mamma “….allora che cavolo c’entra il ciuccio?????? Il bambino allattato al seno non avrà bisogno di ciuccio. Maternità.it

    Daniela Grecu Daniela Grecu 12 aprile 2016 22:43 Rispondi
    • Non è detto: il ciuccio si dovrebbe usare per favorire la nanna del piccolo, cosa che può convivere benissimo con l’allattamento al seno (basta iniziare quando il piccolo ha almeno un mese, per favorire l’avvio dell’allattamento). Qui si è pensato ad ogni esigenza, sia a mamme che allattano al seno, che non 🙂

      maternita.it maternita.it 12 aprile 2016 23:15 Rispondi
    • Alcuni si io lo allatato solo per un mese per bloblemi ma il ciuccio lo a sempre tenuto

      Nadia Marcheschi Nadia Marcheschi 13 aprile 2016 7:50 Rispondi
    • Il ciuccio interferisce con l’allattamento sempre e la distribuzione di oggetti simili e illegale

      Diana Orrù Diana Orrù 13 aprile 2016 14:53 Rispondi
    • In quanto non sostengono le donne ad allattare

      Diana Orrù Diana Orrù 13 aprile 2016 14:53 Rispondi
    • Eugenia Bruja Silvera

      Diana Orrù Diana Orrù 13 aprile 2016 15:09 Rispondi
    • maternita.it è una vergogna quello che hai scritto sopra!!!!!!!!!”il ciuccio si DOVREBBE usare per favorire la nanna del piccolo?!?!? Udite udite!!!!!!!!! Vergogna! Ciuccio e biberon sono interferenti anche quando l’allattamento è stato avviato. Lo sciopero del poppante non vi dice niente?!!!?!?

      Daniela Grecu Daniela Grecu 13 aprile 2016 17:27 Rispondi
    • lo dice l’OMS in primis che il ciuccio, dopo il primo mese, aiuta a prevenire il rischio di SIDS!

      Claudia Grandis Claudia Grandis 14 aprile 2016 13:23 Rispondi
    • Si si come no

      Daniela Grecu Daniela Grecu 14 aprile 2016 17:29 Rispondi
  • Assolutamente no

    Stefania Insacco Stefania Insacco 13 aprile 2016 0:08 Rispondi
  • Ahahahaha il comune di Roma?! Ahahahahahhaha

    Tabita Frollini Tabita Frollini 13 aprile 2016 0:34 Rispondi
  • Antonella Milazzo nel nostro comune?? Dovresti info!!

    Martina Presti Martina Presti 13 aprile 2016 1:13 Rispondi
  • Questo bel gesto arriva a Roma tra 30 anni – se arriva.

    Gemma Glorioso Gemma Glorioso 13 aprile 2016 3:55 Rispondi
  • Io sono di Viterbo! A me per i miei due cuccioli hanno dato 2 astucci con dei campioncini di bagnoschiuma crema per il cambio pannolini fisiologica e tanta pubblicità!! Molto carino!!!

    Irene Testa Irene Testa 13 aprile 2016 8:47 Rispondi
  • A Genova niente.

    Cinzia Crestana Cinzia Crestana 13 aprile 2016 9:10 Rispondi
  • Il mio comune di residenza 13 anni fa alla mia prima figlia mando x posta un biglietto di auguri x la nuova arrivata ho partorito la seconda il 22/12/2015 e nanco x l’anticamera del c…..!

    Paola Ausiello Paola Ausiello 13 aprile 2016 9:53 Rispondi
  • Eugenia Bruja Silvera

    Diana Orrù Diana Orrù 13 aprile 2016 14:54 Rispondi
  • Mi fatte morire dal ridere! Sembra che ti mandino il corredino (dalla foto) e ti mandano un cavolo di ciuccio che si sa INTERFERISCE CON L’ALLATTAMENTO AL SENO!
    PIUTTOSTO CHE MANDARE STE CAVOLATE perché non mandate gli elenchi delle consulenti dell’allattamento, create rete tra mamme così da dar a loro la possibilità di un sostegno emotivo?
    Mah queste iniziative son davvero ridicole!

    Eugenia Bruja Silvera Eugenia Bruja Silvera 13 aprile 2016 14:59 Rispondi
  • In Puglia arriverà?

    Lucrezia Berardi Lucrezia Berardi 13 aprile 2016 15:03 Rispondi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *