Pannolini usa e getta si o no? Ecco le alternative

Scritto da
chiara.gera@algorithmedia.com'

Meglio la praticità dei pannolini una e getta o l’eco-sostenibilità di quelli lavabili? La pelle del bimbo rischia davvero di irritarsi rimanendo troppe ore a contatto con il materiale sintetico? Queste sono solo alcune delle infinite domande che assillano le mamme, sempre preoccupate di non fare la scelta più giusta per il bene del proprio piccolo. Ecco allora qualche info utile che potrà aiutare a destreggiarvi nella giungla di mutandine assorbenti e affini.

Pannolini usa e getta: i vantaggi del pannolino classico

Innanzitutto la domanda da porsi è: pannolini usa e getta si o no? Non esiste una regola stabilita, la scelta va fatta in base ai pro e i contro del prodotto, unita naturalmente alle esigenze di mamma e bebè. Tra gli innumerevoli vantaggi degli usa e getta, c’è come già detto la loro impareggiabile praticità. Si tratta di un vantaggio da considerare quando le nostre giornate sono già oberate da numerosi impegni: non dovremo fare altro che gettare nell’immondizia il pannolino usato, invece di andarlo ad accumulare nel cesto della biancheria sporca, in attesa di organizzare il prossimo lavaggio. A questo proposito però è bene tenere presente che si stanno sviluppando diversi servizi specializzati di lavaggio, gestiti da cooperative o asili, per incentivare l’utilizzo di questo tipo di pannolini, che sono ancora poco usati dalle famiglie italiane. Questi servizi garantiscono anche un’igienizzazione professionale del pannolino, cosa che non è possibile fare a casa. Invece una perfetta pulizia è fondamentale, perché se non perfettamente realizzata potrebbe favorire l’insorgenza di eritemi.

Il secondo punto di vantaggio da segnare per i pannolini usa e getta, è che questi prodotti sono studiati per essere fatti indossare e tolti velocemente, si mettono bene anche se il bambino non ama stare fermo. Quelli lavabili sono invece un po’ più complicati da indossare, almeno fino a quando non si acquisisce un minimo di dimestichezza, ma per fortuna esistono sul mercato modelli sempre più innovativi e pratici, come vedremo più avanti.

Pannolini lavabili: ecco perché scegliere le fibre naturali

Veniamo ora ai pannolini lavabili: il primo indubbio vantaggio è  l’essere realizzati in cotone, una materia naturale, al contrario delle materie sintetiche con cui sono realizzati gli usa e getta. C’è infatti da annoverare invece tra gli svantaggi dei pannolini usa e getta il fatto che causano spesso irritazioni alla pelle molto sensibile dei bambini (anche se ci sono studi che portano risultati contrastanti su questo aspetto) e, visto che assorbono molto bene, si rischia di non rendersi conto se il bambino assume abbastanza latte.

I vantaggi dei lavabili però non finiscono qui: oltre ad essere più economici, bisogna infatti considerare che, a differenza dei pannolini usa e getta che devono essere smaltiti, i pannolini lavabili sono decisamente più eco-sostenibili, nonostante debbano essere lavati e quindi comportino un consumo di acqua ed elettricità.

Tutte le tipologie di pannolini lavabili

Se siete curiose di provare i pannolini di cotone, sappiate che ne esistono di molti tipi, anche corredati da telini impermeabili e intercambiabili. Non c’è dunque che l’imbarazzo della scelta, ecco i modelli più conosciuti:

  • ciripà, sono i modelli più economici, di cotone, regolabili con dei laccetti in cui vanno inseriti delle imbottiture assorbenti: si tratta della versione odierna dei classici pannolini di cotone usati dalle nostre nonne.
  • pocket, hanno una tasca in cui inserire l’inserto assorbente intercambiabile e garantiscono ottime prestazioni di assorbenza, oltre ad essere molto facili da indossare.
  • Gli all in one, si usano proprio come un pannolino usa e getta e hanno per questo la stessa praticità, solo che dopo essere usato lo si lava e riutilizza invece di gettarlo.
  • Gli all in two, sono composti da una mutandina riutilizzabile più volte e da un inserto assorbente che si aggancia alla mutandina. Grazie alla loro modularità, questo tipo di pannolino permette di soddisfare diverse esigenze di assorbenza.

Prima di procedere con un acquisto consistente è bene tuttavia effettuare delle prove, per capire il tipo di modello più adatto sia alla mamma sia al bambino: a questo proposito, è bene sapere che si stanno diffondendo in Italia le pannolinoteche, che noleggiano i pannolini lavabili e aiutano le mamme a familiarizzare con questo prodotto.

Condividi il post:

Tags dell'articolo:
·
Categorie dell'articolo:
Cura del bambino · Tutto per il bebè

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *