Seconda gravidanza: ma è tutto uguale alla prima?

Scritto da
seconda-gravidanza-uguale-alla-prima

La seconda gravidanza è uguale alla prima? Da mamma di tre bimbi vi dico che… Assolutamente no! Ogni gravidanza è un mondo a sé che ci fa provare sensazioni, emozioni, dubbi e paure tutti nuovi rispetto alla prima. Quali sono le differenze? Vediamone alcune!

I sintomi e le sensazioni della seconda gravidanza

Già dal momento in cui si fa pipì sul test di gravidanza per scoprire se si è di nuovo incinte, le sensazioni che si provano sono diverse, così come diverso è il tono del classico “Oddio, sono incinta!” che ci scappa quando vediamo il risultato positivo!

Essendo più “allenate”, sicuramente saremo in grado di riconoscere i sintomi della gravidanza già pochi giorni dopo aver concepito… Insomma, quel sesto senso che abbiamo noi donne potrebbe farsi più forte!

E le nausee? I crampi? Il mal di schiena? Se abbiamo sofferto come cani per colpa della nausea quando eravamo in attesa del nostro primo figlio, non è detto che succeda la stessa cosa anche con la seconda gravidanza. Anzi, si potrebbe perfino non averne!

Il mal di schiena e i crampi alle gambe, ahimè, potrebbero iniziare a presentarsi un po’ prima di quanto non sia successo la volta precedente. E noi potremmo avere un po’ meno pazienza nel sopportarli!

Seconda gravidanza: e se fosse una gravidanza a rischio?

Se la nostra prima gravidanza è stata una specie di incubo perché classificata a rischio, sicuramente il timore che lo sia anche la seconda rimane. Se le cause che hanno minacciato la prima, però, non hanno niente a che fare con il nostro corpo, si può stare un po’ più tranquille.

Il momento del parto per una seconda gravidanza

Anche il secondo parto è diverso dal primo. Se il primo figlio è nato il giorno esatto del termine, non è detto che anche il secondo faccia così… Come può succedere il contrario!

Anche la durata del travaglio non è la stessa. Di norma dovrebbe procedere più velocemente ma poi… Chi lo sa? Di certo noi dovremmo essere più pronte a riconoscerne i sintomi.

 

Categorie dell'articolo:
Aspetto un bimbo · Gravidanza

Commenti

Lascia un Commento