Qui serve una puericultrice: ecco come scoprire quando

Scritto da
puericultrice

L’idea della maternità vi spaventa? Non siete sicure di essere in grado di prendervi cura al meglio del vostro bambino? Avete mille dubbi da chiarire e nessun punto di riferimento di fiducia a cui rivolgervi? Niente paura! Per tutto questo c’è una puericultrice!

Una figura professionale specializzata che affianca, dal parto fino ai primi mesi di vita del piccolo, tutte le mamme ed i papà che desiderano godere di un prezioso punto di appoggio e confronto.

La puericultrice è un prezioso tassello di un mosaico che si innesta, efficacemente, tra gli attori principali del magico mondo della natalità, come il pediatra, l’ostetrica e il ginecologo, e con loro dialoga.

A cosa serve una puericultrice?

Semplice! A tranquillizzare i neo genitori e ad educarli al meglio verso il nuovo, sfidante, ruolo!

C’è chi non sa, ad esempio, come cambiare un pannolino e chi, ancora, ha molta paura di sbagliare nel lavare per le prime volte il piccolo.

Tante mamme, inoltre, condividono difficoltà o dubbi in merito all’allattamento e sempre più genitori vogliono scoprire come tranquillizzare il bambino e creare un clima disteso in casa.

Una puericultrice, inoltre, non è solo una certezza nel rispondere ai più diversi quesiti di una nuova famiglia, ma è anche una stampella psicologica per le mamme o i papà che si trovano particolarmente soli a gestire il bambino e le sue necessità.

Come nei casi in cui i genitori della neo mamma sono lontani, o assenti, o nei casi in cui il papà non può, non vuole, o non riesce a sostenere, anche solo moralmente, la mamma e ad appoggiarla nella scoperta del complesso mondo dell’infanzia.

Insomma: se sentite di aver bisogno di un aiuto in più, non esitate…una puericultrice può aprire i vostri orizzonti ed aiutarvi a vivere con gioia la grande avventura della maternità!

Tags dell'articolo:
·
Categorie dell'articolo:
Educazione/psicologia

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *