Jacee, la bimba di 12 anni che aiuta il fratellino a nascere

Scritto da
Jacee Dellapena bimba di 12 anni

Stanno facendo il giro del web le immagini che ritraggono una bimba di appena 12 anni che aiuta il suo fratellino a venire al mondo.

Jacee, la bimba di 12 anni che assiste al parto

Foto toccanti quelle della piccola Jacee Dellapena che con la gioia stampata sul visino dà il benvenuto a suo fratello. Al momento del parto, la bambina ha domandato ai genitori e ai dottori di poter assistere allo spettacolo della nascita e sentire il primo vagito del suo fratellino. “Ho iniziato a piangere perché ho pensato che fossi troppo piccola per riuscire a farlo nascere“, ha raccontato commossa Jacee, ma il dottor Wolfe le è stata accanto per tutto il tempo, compreso il momento del taglio del cordone ombelicale.

Jacee Dellapena

Il desiderio di Jacee

Già qualche anno prima, la ragazzina aveva chiesto di poter entrare in sala parto in occasione della nascita del suo primo fratello Zaydn, ma i suoi genitori le negarono il permesso. Pochi giorni fa invece il desiderio della bambina è stato esaudito e finalmente ha potuto partecipare di persona al miracolo della vita, quella piccola vita che ha visto la luce grazie anche alla sua sorellina.

Tags dell'articolo:
· ·
Categorie dell'articolo:
News e Gossip

Commenti

  • Bellissima

    Claudia Gallo Claudia Gallo 13 giugno 2017 21:06 Rispondi
  • Io non lo avrei permesso, esagerati.

    Ros La Ros La 13 giugno 2017 21:34 Rispondi
    • Idem! La mia ha 11 anni è il fratellino è nato 10 mesi fa. È stato un parto allucinante! Per fortuna non c’era! Non credo le verrà voglia in futuro di fare figli!

      Valentina Invernizzi Valentina Invernizzi 14 giugno 2017 7:39 Rispondi
    • Se non c’era Valentina Invernizzi meglio perché in futuro non dovrebbe fare figli? FORSE HA SENTITO IL RACCONTO DI QUESTO BRUTTO PARTO CHE FORSE ERA MEGLIO EVITARE!Comunque non tutti siamo uguali come non sono i parti di una stessa persona!

      Sonia Sonzogno Sonia Sonzogno 14 giugno 2017 13:56 Rispondi
    • Sonia Sonzogno certo non tutti siamo uguali per fortuna! Ma sono contenta che non abbia visto la mamma sofferente dopo 39 ore di dolori e il fratello portato d’urgenza in rianimazione che quasi ci lasciava la pelle!

      Valentina Invernizzi Valentina Invernizzi 14 giugno 2017 20:05 Rispondi
    • E cosa dovevo dirle? Che è stata una passeggiata?

      Valentina Invernizzi Valentina Invernizzi 14 giugno 2017 20:06 Rispondi
    • Mi dispiace per lei Valentina Invernizzi e per la sua brutta esperienza ma nemmeno spaventare tanto la bimba che dato il suo caso è stata più traumatizzata di quella che ha assistito al parto!Comunque con i figli ognuno è libero di fare come crede!Buona serata!

      Sonia Sonzogno Sonia Sonzogno 14 giugno 2017 20:28 Rispondi
  • Bellissima esperienza , sicuro farà l ostetrica auguri a tutti e due

    Silvia Bandinu Silvia Bandinu 14 giugno 2017 10:14 Rispondi
  • Sei bravissima brava tesoro

    Antonia Matera Antonia Matera 14 giugno 2017 11:42 Rispondi
  • Manuela zuddas
    Meglio vedere ste immagini,che vedere una ragazzins
    Di dodicianni,con una bottiglia in mano
    E credimi nn è stata costretta da nessuno,anzi
    Meglio ,nn ne una cosa brutta

    Antonia Matera Antonia Matera 14 giugno 2017 11:44 Rispondi
  • Ros La
    Ma quale esagerazione
    Che nn c’è niente di male
    Vedere nascere un bambino
    Meglio queste cose,che vedere tua figlia di dodicianni
    Fuori di casa con una bottiglia in mano

    Antonia Matera Antonia Matera 14 giugno 2017 11:47 Rispondi
  • Martina Marcuzzo
    Li farà i figli un domani diventerà madre
    E. Sarà un’ottima madre

    Antonia Matera Antonia Matera 14 giugno 2017 13:11 Rispondi
  • Ma vaaaaa!!!allora chi fa un figlio non dovrebbe farne altri una donna non rimane traumatizzata?

    Sonia Sonzogno Sonia Sonzogno 14 giugno 2017 13:12 Rispondi
  • Si scherza! Non per niente si fanno due o tre figli. Dico solo che il parto per quanto sia bello e una cosa cruda da affrontare per non parlare del cesareo. Se d urgenza. C’è un tempo x tutto. Per quell adolescente e stata una bella esperienza ma ci sono bambini che reagiscono male vedendo la madre “soffrire”

    Martina Marcuzzo Martina Marcuzzo 14 giugno 2017 13:13 Rispondi
  • E un gesto coraggioso ma avranno un rapporto speciale già da adesso

    Laura Molly Stella Santaquilani Laura Molly Stella Santaquilani 14 giugno 2017 19:39 Rispondi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *