Digital Detox: come ritrovarsi in famiglia senza smartphone

Scritto da
digital detox senza smartphone in famiglia

Controllare notifiche, messaggi ed e-mail è ormai una routine. Controllarli troppo, però, potrebbe far male alla vita sociale, specie se ad abusarne è la famiglia. Il libro “Offline è bello. Il percorso di Digital Detox per migliorare relazioni, lavoro e benessere” cerca di condurre le persone attraverso un uso più consapevole della tecnologia, mettendo in luce anche il rapporto genitori – figli – tecnologia.

Digital Detox contro l’isolamento sociale

Gli autori del libro, Alessandro Prunesti e Massimo Perciavalle, esperti in comunicazione digitale, hanno dato vita a un vero e proprio percorso terapeutico che sia in grado d’insegnare alle persone come utilizzare al meglio smartphone e tablet senza rinunciarci del tutto. Lo scopo è quello di evitare la pericolosa trappola dell’isolamento sociale, sempre in agguato soprattutto nelle relazioni familiari.

Digital Detox per i genitori

Se mamma e papà vogliono intraprendere un percorso di “disintossicazione” dal web e dai social, è indispensabile che seguano alcuni consigli

  • autoregolarsi e gestire al meglio il tempo da dedicare al controllo di contenuti e messaggi;
  • fare a meno delle notifiche push, specialmente al lavoro o quando si è in compagnia di amici o familiari perché l’ansia e l’attesa dei messaggi distraggono dal contesto sociale;
  • parlare con i propri figli di persona: è necessario evitare le chat, tanto più in ambito familiare, e preferire invece la forma di comunicazione “faccia a faccia”, in questo modo anche i figli impareranno a valorizzare maggiormente la vita “fisica”.

Digital Detox per i figli

Gli stessi consigli proposti ai genitori si possono estendere anche ai figli, con una particolare attenzione a:

  • concentrarsi su ciò che si sta facendo (scuola, palestra, cinema) e distaccarsi per un po’ dal cellulare;
  • riconoscere il probema e rendersi conto del proprio utilizzo eccessivo di pc, smartphone e tablet;
  • spegnere lo smartphone prima di andare a dormire;
  • mettere la modalità “silenziosa” mentre si sta a tavola ed evitare di controllare continuamente il proprio cellulare, dedicandosi, piuttosto, a una bella chiacchierata genitori – figli.
Condividi il post:
Categorie dell'articolo:
Mamme e tecnologia

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *