Calendario di concepimento nascita: maschio o femmina?

Scritto da
calendario di concepimento

Se sei in attesa, hai un’amica in gravidanza o hai già dei bambini sai bene quanto sia forte la curiosità di conoscere il sesso del bambino.

Una delle domande ricorrenti è: sarà maschio o sarà femmina? Questo perché durante il primo trimestre è molto difficile scoprire il sesso del neonato. Molto spesso lo si scopre durante il bi-test o con l’ecografia morfologica e così la futura mamma trascorre le prime settimane di gravidanza in un limbo, con la curiosità di conoscere se il bebè in arrivo sarà maschio o femmina.

Come per ogni cosa, però, c’è un piccolo trucco che consente di placare la curiosità delle mamme. Ci viene in aiuto un calendario di concepimento che, in base a determinati fattori, può calcolare e far conoscere il sesso del nascituro. Scopriamo insieme di che si tratta e quali tipi di calendari esistono.

calendario concepimento maschio o femmina

Come funziona il calendario cinese in gravidanza

Una premessa è d’obbligo: il calendario cinese in gravidanza non ha un valore medico scientifico. Per calcolare il sesso del bambino basta controllare una tabella realizzata in base a due fattori: il mese del concepimento e l’età della mamma. Il processo è molto semplice e in rete si trovano diverse tabelle che aiutano a incrociare i due dati e scoprire la previsione cinese. Ritroviamo la tabella online proposta in diverse varianti grafiche, ma in verità è solo una raffigurazione moderna di uno scritto del passato. Si tratta, infatti, di una tabella ritrovata dopo quasi 700 anni in una tomba vicino a Pechino. Si parla di una previsione del sesso del bambino con una percentuale del 93%.

maschio o femmina calendario cinese

Calendario di concepimento Maya

Un altro calcolo per stabilire il sesso del bambino è dato dal calendario di concepimento Maya, che rispetto alla proposta cinese, pur avendo la stessa struttura, offre dei risultati diversi. Nella pratica, anche in questo caso, è necessario incrociare il mese del concepimento con l’età della mamma. È molto importante conoscere il percorso dell’ovulazione nel ciclo mestruale e conteggiare se il ciclo in quel periodo è regolare di 27/28 giorni oppure irregolare. Anche in questo caso, il calendario del concepimento Maya non ha nessun valore scientifico. È più un modo per divertirsi in famiglia a scoprire il sesso del bebè in arrivo e vivere l’attesa con il sorriso.

calendario concepimento maya

Calendario lunare e concepimento

Un terzo metodo utilizzato per conoscere in anticipo se si avrà un maschietto o una femminuccia è affidarsi al calendario lunare. Per determinare il sesso bisogna conoscere il giorno in cui è avvenuta l’ovulazione, che in genere corrisponde al 14° giorno in un ciclo regolare della durata di 28 giorni. Se l’ovulazione è avvenuta nelle 24 ore di luna piena (luna bianca nel calendario lunare), la credenza popolare dice che il fiocco sarà rosa. Se, invece, l’ovulazione è avvenuta nella luna nuova (luna nera nel calendario lunare), potrebbe nascere un maschietto.

La luna piena è quella più luminosa e bianca, al contrario di quella nuova che è messa più in ombra. Tra la luna piena e la luna nuova, periodi in cui il metodo risulta più attendibile, ci sono anche delle fasi intermedie di luna crescente e luna calante. La luna crescente ha la gobba verso ponente, mentre la luna calante ha la gobba verso levante. 

Per capirci meglio, il concepimento in base alla luna si stabilisce così:

  • Luna piena: fiocco rosa
  • Luna nuova: fiocco azzurro
  • Luna Crescente: fioco rosa
  • Luna Calante: fiocco azzurro

Come capire se si tratta di luna crescente o calante? Quella crescente ha la forma di una D e va verso quella piena. La luna calante ha la forma di una C e, viceversa, va verso la luna nuova.

calendario lunare concepimento

Insomma, ogni calendario di concepimento in gravidanza lascia una sua versione sul sesso del nascituro. Ci sono mamme che non credono a queste previsioni antiche, ma ce ne sono anche tante altre che si divertono a calcolare il sesso. La cosa importante è sapere che tutti questi metodi non sono scientifici ma servono giusto a giocare un po’ con la propria sete di curiosità.

Categorie dell'articolo:
Guide e Tutorial

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *