Primo trimestre di gravidanza: quali esami effettuare?

Scritto da

Scoprire di essere in dolce attesa è uno dei momenti più belli nella vita di una futura mamma, un mix di entusiasmo, eccitazione e anche un po’ di paura. Per far sì che la gravidanza proceda per il meglio, è opportuno sottoporsi a una serie di analisi che possano individuare eventuali problemi.

Vediamo insieme quali esami vanno effettuati durante il primo trimestre di gravidanza:

  • Visita ginecologica: innanzitutto, tra l’ottava e la dodicesima settimana di gravidanza è fondamentale eseguire un controllo ginecologico per accertarsi dello stato di salute della madre, stabilire un limite di peso da non superare durante i nove mesi, e infine per calcolare la data del parto.
  • Ecografia: va eseguita entro la tredicesima settimana, e serve a confermare la gravidanza in corso, l’eventualità di essere in attesa di gemelli e la qualità del battito cardiaco.
  • Emocromo: individua eventuali infezioni in atto o presenza di anemia.
  • Esame delle urine: stabilisce la presenza o meno di batteri da debellare.
  • Transaminasi: il loro valore permette rivelare una sofferenza epatica o segni di gestosi.
  • Test di Coombs indiretto: si tratta di uno screening del sangue della gestante che verifica l’eventuale presenza di anticorpi che attaccano i globuli rossi del feto. Questa eventualità è più probabile nel caso in cui il sangue della madre è Rh negativo e quello del padre Rh positivo: come risultato, il gruppo sanguigno del feto potrebbe essere Rh positivo.
  • Rubeo test: serve a stabilire se la madre ha contratto la rosolia o se è stata vaccinata.
  • Elettroforesi dell’emoglobina: svela se la gestante è portatrice sana di talassemia.
  • VDRL – TPHA: individuano l’eventuale presenza di sifilide.
  • Glicemia: misura i valori del glucosio nel sangue.

Una volta effettuati questi controlli, la futura mamma può finalmente affrontare il secondo semestre e godersi tutte le belle sensazioni del momento!

 

Condividi il post:

Categorie dell'articolo:
Primo trimestre di gravidanza

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *