Caldo e neonati: come aiutarli a riposare bene?

Scritto da
Caldo e neonati

L’estate è arrivata e, complice questa siccità che sembra non volerci abbandonare, la colonnina di mercurio è schizzata alle stelle, facendoci sudare parecchio!

Se con il caldo è difficile riposare bene per noi adulti, figuriamoci per i bambini, ed in particolare i neonati.

Riconoscere il colpo di calore

Se, a causa del limitato strato di grasso presente sotto la pelle, un neonato soffre di più il freddo, può accadere anche il contrario, cioè che soffra più facilmente il caldo.

Un colpo di calore potrebbe comportare gravi conseguenze, la più grave delle quali è la SIDS, perciò, in estate, è opportuno non coprire eccessivamente il bambino, mantenerlo idratato, controllare che non presenti segni di eccessiva sudorazione, arrossamenti  e strani sfoghi, chiari sintomi di un colpo di calore.

Caldo e neonati: i consigli della Sleep Nanny

Lucy Shrimpton, esperta inglese che si occupa della “nanna” dei bambini, ha stilato una lista di consigli per favorire il sonno dei neonati quando il caldo estivo si fa sentire di più. Vediamoli insieme! 

  1. Non vestirli troppo, ma adeguare l’abbigliamento alla temperatura dell’ambiente. Se supera i 25 gradi, li si può lasciar dormire solo con il pannolino, mentre se la temperatura si aggira attorno ai 2o/23 gradi, è sufficiente coprirli con un body di cotone.
  2. Utilizzare solo lenzuolini di cotone, che mantengono freschi e asciutti. Quelli in materiale sintetico sono banditi.
  3. Mantenere i locali ventilati. Durante il giorno, meglio chiudere le persiane o le tende, per non lasciar filtrare i raggi caldi del sole, ma tenere le finestre aperte e fare in modo che si crei una costante corrente di aria, che mantenga la casa fresca e ventilata, in questo modo il caldo, la sera, si farà sentire di meno.
  4. Fare un bagnetto veloce, che aiuti ad eliminare il sudore e a rinfrescarli.
  5. Mettere un termometro nella stanza e delle bottiglie di acqua gelata negli angoli. Durante la notte, sciogliendosi, aiuteranno a mantenere l’aria più fresca.
  6. Mettere le bottiglie di acqua gelata anche davanti al ventilatore, in modo che sprigioni aria fredda invece che spostare aria calda per la stanza.
  7. Farli bere molto, per mantenerli idratati. Se allattate al seno, attaccateli più spesso, perché il latte materno sostituisce anche l’acqua.
Categorie dell'articolo:
Nanna

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *