Perché i neonati hanno le manine fredde?

Scritto da
manine fredde neonati cause
info@maternita.it'

Molti neogenitori, notando che le manine del loro piccolo sono fredde e talora anche sudate, finiscono con l’allarmarsi. Come comportarsi di fronte a una simile circostanza? Niente paura! È tutto perfettamente nella norma, a meno che il neonato non presenti ulteriori sintomi. Cerchiamo di capire insieme quali sono le possibili cause delle manine fredde.

Perché i neonati hanno le manine fredde

Avere le manine fredde per un neonato è assolutamente normale, in quanto il suo sistema di termoregolazione non si è ancora completamente perfezionato. In altri termini, poiché nei primi mesi di vita la circolazione periferica risulta essere non del tutto efficiente, le estremità (ovvero le mani, ma anche i piedi) risultano più fresche del resto del corpo. Se il colorito del bambino è roseo e la temperatura di nuca e petto sono normali, non c’è nessun motivo per pensare che il neonato sia infreddolito o che comunque abbia qualche problema.

Manine fredde nei neonati: quando preoccuparsi?

Le manine fredde potrebbero invece segnalare un disturbo patologico, quando a esse si accompagnano altri sintomi, come i seguenti:

1 – febbre

2 – inappetenza

3 – sonnolenza

In questo caso potrebbe esserci un’infezione in atto ed è opportuno rivolgersi quanto prima al proprio pediatra di fiducia.

Manine fredde e meningite: ecco i sintomi sospetti

Potrebbe trattarsi di meningite qualora il neonato, oltre alle estremità superiori fredde, presenti la seguente sintomatologia:

1 – nausea

2 – conati di vomito

3 – difficoltà respiratorie

4 – secchezza della cute

5 – pallore

6 – temperatura corporea elevata

In tal caso è opportuno contattare quanto prima il 118.

Manine fredde nei neonati: niente panico!

Riepilogando diremo che, in assenza di altri sintomi, le manine fredde nel neonato sono del tutto normali e, pertanto, non è assolutamente il caso di allarmarsi. Se invece sono presenti, contestualmente, determinate condizioni patologiche, è opportuno rivolgersi allo specialista o alla struttura sanitaria più vicina.

Condividi il post:
Categorie dell'articolo:
Cura del bambino · Salute del bambino

Commenti