Unicef celebra la festa dei nonni nelle piazze italiane

Scritto da
unicef-celebra-la-festa-dei-nonni-nelle-piazze-italiane
silvia.migl@peppereppe.com'

Festa dei nonni: Unicef in piazza per festeggiare e sostenere la campagna “Ogni bambino è Vita”

Sabato 29 e domenica 20 settembre l’Unicef, con i suoi volontari, scende nelle piazze italiane per la Festa dei Nonni (che ricorre il 2 ottobre) e per sostenere programmi di azione umanitaria. Il tema di quest’anno saranno le tradizioni e i giochi di una volta.

Con un piccolo contributo si potranno acquistare simpatici giochi in legno come trottole, yo-yo e domino e sostenere così il progetto “Ogni bambini è vita”, per aiutare i neonati bisognosi di cure e assistenza medica.

Musica, storie e letture, una festa con nonni e bambini per aiutare i più piccoli

Unicef rinnova, come ogni anno, il suo impegno per aiutare i bambini bisognosi di assistenza sanitaria e lo fa con una grande festa nelle piazze delle più grandi città italiane.

Oltre quattrocento piazze italiane saranno animate da musica, racconti e storie di tradizioni e giochi di una volta. Si potranno provare i tradizionali giochi di una volta e anche acquistare, per sostenere con un piccolo contributo l’operato di Unicef.

L’iniziativa proseguirà poi nella giornata del 2 ottobre, giorno ufficiale della Festa dei Nonni, nelle scuole e nelle biblioteche delle varie città interessate, con giochi, attività ludiche e musicali.

Unicef, i nonni e il sostegno ai bambini bisognosi

Nonni e bambini sono il passato, presente e futuro del mondo per questo Unicef festeggia insieme a loro, da ormai molti anni, la Festa dei Nonni.

Lo fa portando avanti la campagna di raccolta fondi “Ogni bambino è vita” per garantire un futuro agli oltre due milioni di neonati che non sopravvivono al primo mese di vita. In paesi come Bangladesh, Etiopia, Guinea Bissau, India, Indonesia, Malawi, Mali, Nigeria, Pakistan e Tanzania la mortalità infantile è, infatti, ancora troppo elevata, per questo Unicef si è impegnata con progetti concreti di aiuto assistenziale e medico proprio in queste zone dove la mortalità per cause neonatali è tra le più alte al mondo.

Condividi il post:

Categorie dell'articolo:
News e Gossip

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.