Pensare sempre positivo è benefico per la mamma e il bambino

Scritto da
pensiero positivo

L’arrivo di un bambino è sempre un momento elettrizzante nella vita di ogni mamma. Gli stravolgimenti che hanno inizio fin dal primo momento che ci si rende conto di essere in dolce attesa creano ansie, paure e mettono a dura prova i nervi. Le mamme però devono tenere i nervi saldi e pensare positivo in ogni momento. Scopriamo assieme perché è fondamentale mantenere sempre e comunque un atteggiamento positivo.

Pensiero positivo: come evitare la depressione dietro l’angolo

In ogni momento della vita, ma soprattutto da quando si diventa genitori, si rischia di innescare pensieri negativi che poco a poco iniziano a prendere il sopravvento su quelli positivi. Come suggerisce lo psicologo Pozzi, che dirige l’Italian Medical Center di Londra, per scacciare via quelle inquietudini che possono sfociare in brutte depressioni, è necessario correre subito ai ripari alle prime avvisaglie.

Smettere di pensare troppo è già un buon inizio. Può sembrare paradossale ma focalizzarsi esclusivamente sui problemi non aiuta a risolverli ma anzi, il rischio che le difficoltà ci soffochino è dietro la porta. Immaginarsi scenari disastrosi è deleterio per la salute sia psicologica che fisica.

In secondo luogo è buona norma interrogarsi sul perché nascono certi pensieri negativi. A volte sono interpretazioni costantemente negative di tutto ciò che ci accade, altre volte invece a farci vedere tutto nero è un’autocritica troppo feroce. Insomma, volersi un po’ più bene e non pretendere sempre il massimo da sé stessi aiuta a mantenere l’ottimismo anche nelle situazioni peggiori.

La mindfulness è importante per mamme e bimbi

Un ottimo esercizio da praticare per iniziare a vedere il presente e il futuro con un pizzico di ottimismo in più è la mindfulness. Si tratta di un vero e proprio esercizio utile per liberare la mente. Non ha controindicazioni di nessun tipo e può essere praticato da tutti, sia le neo mamme super stressate che da adulti e bambini.

Focalizzate la vostra attenzione su quello che vi circonda analizzando visivamente la bellezza dei dettagli. Guardate il volto del vostro bambino: gli occhi, il nasino, la bocca che fa smorfiette mentre dorme e sogna chissà cosa. Abituatevi a cogliere di ogni oggetto, persona o situazione ciò che c’è di positivo.

Praticando costantemente questo esercizio di liberazione della mente, quasi in automatico comincerete a valutare costantemente gli aspetti più belli di ogni situazione riuscendo dare il giusto peso alle difficoltà, senza che vi tolgano la voglia di vivere e il piacere di trascorrere il tempo con chi avete messo al mondo.

Se l’ansia inizia ad avere il sopravvento e le preoccupazioni si susseguono nell’arco della giornata prendete una bella boccata d’aria, respirate profondo e osservatevi attorno. Sorridete, rimboccatevi le maniche e affrontate le situazioni che vi si prospettano mantenendo costantemente un atteggiamento positivo. All’inizio non sarà facile ma poco a poco vi abituerete ad avere un comportamento naturalmente meno ansioso.

Categorie dell'articolo:
Educazione/psicologia

Commenti

  • Bisognerebbe vivere la maternità nella maniera più serena e più naturale di questo mondo per come è per come è fatta senza pensare se si può essere una brava madre o meno senza poter pensare sempre avrò la depressione o meno sì e mamme nasce un bambino e il bimbo da forza e voglia di fare si impara e si cresce con loro

    Federica Carlotti Federica Carlotti 19 Marzo 2018 13:22 Rispondi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.