Diventare mamma a 60 anni: la triste storia Atifa

Scritto da
Atifa Ljajic diventare mamma a 60 anni

Terribile quanto successo a una donna serba: dopo aver aspettato una vita intera di realizzare il suo sogno di diventare madre, il miracolo per lei è avvenuto e a a 60 anni è diventata finalmente mamma. Poco dopo però accade l’inaspettato: il marito l’abbandona. Ecco il triste motivo.

Mamma a 60 anni: il marito la abbandona per il bebè

Come detto, la signora Atifa Ljajic riesce a restare incinta in età avanzata del marito Serif Nikic. Proprio quest’ultimo, a poche ore dalla nascita del bebè, ha fatto marcia indietro di fronte alla responsabilità paterna, ad un’età in cui dovrebbe prevalere saggezza e buonsenso.

Di fronte a quella bambina e ai suoi vagiti proprio non ce l’ha fatta e l’idea di dover trascorrere altre notti insonni lo ha fatto scappare a gambe levate. Le sue parole “Atifa ha ottenuto quello che voleva, ora è felice”  fanno presumere che quella più desiderosa di diventare genitore fosse proprio la mamma.

L’uomo ha tentato di giustificare il suo sottrarsi alle responsabilità paterne dicendo di essere malato, diabetico e con il cuore debole. Diventare papà era l’ultimo dei suoi pensieri.

Atifa si prenderà cura da sola della piccola Alina

A Novi Pazar, nel distretto di Raska, nella parte occidentale della Serbia, la piccola Alina non avrà neanche il cognome del padre. E nonostante Atifa sia un’operaia e conduca una vita modesta, si dichiara pronta a prendersi cura e ad allevare da sola la piccola.

Proprio nell’età della pensione, momento in cui si è pronti a diventare nonni, Atifa diventa mamma a 60 anni. Nonostante i medici le avessero dato pochissime speranze, la donna si è sottoposta a una cura per la fertilità e ha affrontato gravidanza e parto, momenti rischiosi alla sua età. Ma la sua tenacia è stata premiata e ora stringe tra le braccia il suo miracolo. Noi siamo sicure che troverà chi vorrà aiutarla e darle una mano.

Categorie dell'articolo:
Post parto

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *