Voglio un figlio ma lui no: cosa posso fare?

Scritto da
voglio un figlio

Siete arrivate in quel fatidico punto della vita di ogni donna in cui il desiderio di maternità è più forte di ogni altra cosa al mondo? Purtroppo non sempre la voglia di avere un bambino è un sentimento condiviso dal partner e i motivi possono essere centinaia, dalla paura di vedersi stravolgere le proprie abitudini all’incapacità di assumersi delle responsabilità.

Istinto materno e istinto paterno non sempre vanno di pari passo, e allora che si fa?

Perché “lui” non vuole diventare padre?

Prima di rinunciare al vostro sogno di diventare madri, cerchiamo di capire, grazie all’aiuto degli esperti, come affrontare la situazione con il partner. “La maggior parte degli uomini – spiega la dottoressa Katia Vignoli, specializzata in medicina psicosomatica – si rende conto di quanto sia meraviglioso essere padre dopo che il bambino è nato, e non prima“. Paradossalmente, se l’uomo sta vivendo un rapporto di coppia perfetto difficilmente rinuncerà alle sue convinzioni: da buon conservatore com’è, infatti, tende a lasciare le cose così come stanno per il timore di rovinare un equilibrio idilliaco con la sua compagna.

Mentre nella donna la maternità è affrontata come una naturale esperienza della vita, nella mente maschile diventare padre è visto come un vero e proprio sconvolgimento ed è temuto per tanti motivi. L’uomo ad esempio può aver paura di essere costretto a modificare le sue abitudini, di dividere l’amore della sua donna con un altro essere umano o di perdere le sue attenzioni. Per questa ragione, se desiderate veramente un bambino, dovrete prima scoprire cosa si nasconde realmente dietro al suo rifiuto di diventare padre. Nella maggior parte dei casi, con tanta pazienza e costanza, è molto probabile che riusciate a fargli cambiare idea, rendendolo l’uomo più felice e il papà migliore del mondo.

Voglio un figlio ma lui non sente ragioni…

Avete provato a capire le sue motivazioni, gli avete dato tutto il tempo necessario per riflettere, siete rimaste accanto a lui a parlargli per ore ma ciononostante continuate a trovarvi di fronte un muro di gomma. In questo caso, le soluzioni sono solamente due: rinunciare a diventare madri accontentando il vostro compagno o lasciarlo e proseguire con la vostra vita, con la speranza d’incontrare l’uomo giusto.

In entrambi i casi si tratta di due decisioni molto difficili ma che dovrete prendere in considerazione non vedrete segni di “miglioramento” nelle sue intenzioni.

Categorie dell'articolo:
Vita di coppia

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *