Le meraviglie del latte: fondamentale anche per lo sviluppo dell’intestino

Scritto da
le-meraviglie-del-latte-fondamentale-anche-per-lo-sviluppo-dellintestino

Lo sapevate che c’è correlazione tra il latte materno e la salute del nostro intestino?

Il microbiota è l’insieme dei microgranismi che vivono nel nostro intestino e, se mantenuto sano, permette tra l’altro di avere un buon sistema immunitario. Grazie alla presenza di probiotici e prebiotici, il nostro latte è fondamentale per il suo corretto sviluppo.

Il latte materno non smette mai di stupirci per le sue innumerevoli proprietà e i ricercatori di Nutricia ne sanno qualcosa.

Siamo andati a visitare il loro Centro di ricerca a Utrecht: ecco quello che abbiamo imparato.

centro-ricerca

Il latte materno e il microbiota

Il microbiota è l’insieme dei microrganismi che vivono nel nostro corpo. In pratica l’intestino funziona come un nostro secondo cervello: è grazie a lui che riceviamo gli stimoli per l’alimentazione, e se funziona bene quello tutto il nostro corpo e la nostra salute ne trovano giovamento.

Nel nostro intestino sono presenti batteri buoni, hanno un peso intorno al 1,5 kg e sono quelli che, tra l’altro, influenzano il funzionamento e lo sviluppo del sistema immunitario, se mantenuti in forma con una corretta alimentazione.

I primi 1000 giorni sono fondamentali per costruire le basi per una crescita sana.

Il latte materno, oltre a fornire tutto il nutrimento necessario per i neonati e garantire l’apporto di anticorpi per la salute del bambino, è ricchissimo di probiotici e prebiotici, che sviluppano il nostro microbiota.

Il latte materno inoltre è in continuo mutamento: alla nascita si chiama colostro e ha un colorito giallognolo ed è molto denso, si trasforma seguendo la crescita del bambino.

Non solo: il latte materno ha la capacità di adattarsi a seconda del sesso del bambino, se abbiamo un maschio o una femmina il nostro latte ha una composizione diversa, e se abbiamo gemelli di sesso diverso, si adatta a mantenere una composizione equilibrata per dare sostegno a entrambi.

Anche l’alimentazione della mamma ha un ruolo fondamentale per la composizione del latte, e bisognerebbe imparare a nutrirsi bene sempre e in particolare se si desidera diventare mamme
Ricordiamoci che anche se il bambino è ammalato si può allattare, perché il latte funziona da protezione, ma attenzione non sostituisce le cure mediche.

Aptamil Pronutra Plus Advance: il latte di crescita di nuova generazione

Sappiamo tutti che l’allattamento materno è la forma di alimentazione migliore per i nostri figli

L’OMS infatti consiglia l’allattamento esclusivo al seno almeno fino al sesto mese e comunque fino a quando mamma e bambino lo desiderano.

Quando non è più possibile allattare al seno su consiglio del pediatra si può scegliere un latte formulato. Aptamil ha creato  Aptamil ® con Pronutra+® -ADVANCE

Aptamil 3 700-600g

Aptamil ® 3 è l’unico latte per la prima infanzia con Pronutra®-ADVANCE, una miscela esclusiva di ingredienti associata ad un processo di produzione innovativo.

Le nuove formule sono integrate con le vitamine A, C e D, che contribuiscono al normale funzionamento del sistema immunitario, e sono caratterizzate dalla presenza di olio di pesce e dalla miscela prebiotica brevettata di GOS/FOS.

A partire dal 12° mese compiuto, è possibile proseguire con Aptamil 3 Latte di Crescita Pronutra®-ADVANCE, che è anche fonte di ferro, importante per il suo contributo al normale sviluppo cognitivo

La salute dei nostri figli dipende anche dalle scelte che facciamo per loro: per accompagnarli nella crescita dobbiamo aiutarli a entrare in contatto subito con il mondo esterno, così da permettere loro di sviluppare le loro capacità, senza paure, permettendo loro di fare le proprie scoperte da soli.

Portare fin da subito i bambini in giro per il mondo, entrare in contatto con l’esterno, non solo rafforzerà la fiducia in loro stessi, ma li aiuterà a sviluppare il loro sistema immunitario: un regalo per tutta la vita.

Post in collaborazione con Aptamil

 

Condividi il post:

Categorie dell'articolo:
Cura del bambino

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.