Inizio della scuola materna: come affrontarlo attraverso 5 piacevoli letture

Scritto da
inizio-della-scuola-materna-come-affrontarlo-attraverso-5-piacevoli-letture
info@maternita.it'

L’inizio della scuola materna rappresenta una fase molto importante della crescita, ma a volte può essere fonte di ansie e timori.

Il bambino infatti passa dall’ambiente protetto e conosciuto di casa ad un luogo completamente nuovo, circondato da coetanei ma anche persone adulte che, almeno all’inizio, possono incutere soggezione.

È importante far capire ai più piccoli che portarli a scuola non vuol dire abbandonarli, bensì regalare loro nuove possibilità per divertirsi e imparare cose interessanti.

Di seguito proponiamo cinque libri per l’infanzia che possono aiutare bambini e genitori ad affrontare l’ingresso nella scuola materna con serenità ed entusiasmo.

Sara va alla scuola materna.

Libro di 28 pagine, arricchito da teneri disegni, nel quale la piccola protagonista Sara mostra come può essere divertente andare a scuola.

Un giorno infatti in classe arriva Luca, nuovo compagno un pò timido, e la bimba gli spiega le divertenti attività che si svolgono durante la giornata (giochi, merenda, disegni). Sorpreso dalla sua nuova amica e dai giocattoli colorati che è possibile utilizzare a Luca torna il sorriso.


 

Non voglio andare a scuola.

In questo simpatico volume illustrato il coniglietto Simone non vuole proprio saperne di andare alla scuola materna. Perché andare in un luogo sconosciuto quando ci si diverte con mamma e papà?

Dopo tanti capricci il coniglietto si rassegna a stare in classe e man mano che il tempo scorre si ritrova coinvolto in gioiose attività come suonare il tamburello o mangiare insieme agli amici. Si diverte così tanto che all’uscita di scuola esclama ai genitori “Non voglio tornare a casa!”


 

Che cosa fanno le mamme quando i bambini sono alla scuola materna? 

Per un figlio di tre o quattro anni separarsi dalla mamma è sempre difficile soprattutto perché non ne comprende il motivo.

Questo libro ricco di illustrazioni mostra ad ogni pagina lavori differenti (infermiera, giardiniera, casalinga e cosi via) in modo che i bambini capiscano che anche i grandi hanno i loro impegni mentre loro sono a scuola e che, una volta terminati, torneranno a prenderli.


 

Vado a scuola.

Questo libro privo di parole, utilizza tenere illustrazioni per mostrare ai più piccoli in maniera simpatica e rassicurante il momento della separazione da genitori, zii oppure nonni.

Significativo il momento in cui un nonno consegna al nipotino una foto che li ritrae insieme. Anche altri adulti seguono il suo esempio e il clima si rasserena; la foto infatti diventa il simbolo di come con il pensiero non ci si separi mai, insieme alla promessa che si rivedranno presto.


 

Il mio primo grande libro. La scuola materna.

Un grande volume cartonato colmo di illustrazioni che divide le attività della scuola materna in base alle stagioni climatiche: in autunno si raccolgono le foglie, in primavera si gioca in giardino, in estate si fa una gita al fiume o al lago, in inverno si decora la scuola con l’albero di Natale.

Cinque personaggi accompagnano il bimbo nella lettura, dimostrando che andare a scuola è bello tutto l’anno!

 

Condividi il post:
Tags dell'articolo:
· ·
Categorie dell'articolo:
Educazione/psicologia

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.