I calci nel pancione? Sono indice di buona salute

Scritto da
calci pancione salute feto

I calci nel pancione indicano uno stato di buona salute del nascituro. Ad affermarlo è un recente studio che spiega che la forza con cui il feto calcia nell’utero è indice di benessere e nulla di cui preoccuparsi. D’altronde per ogni mamma avvertire i calci nella pancia del proprio piccolo, anche quelli più sfrenati, è una sensazione magnifica ed indimenticabile poiché permette di sentire il proprio figlio in grembo. È la stessa scienza ad aver riscontrato che questi movimenti in grembo sono benefici poiché indicano che il bimbo sta eseguendo un vero e proprio “allenamento”.

I calci nel pancione indicano una gravidanza regolare

Le mamme in dolce attesa sanno bene che quando il nascituro tira calci nella pancia significa che è in stato di benessere e si mantiene attivo, anche se a volte può essere piuttosto doloroso quando i bimbi sono più vivaci. Tuttavia, bisogna avere timore nel momento in cui ciò non avviene, ovvero quando non si avvertono i calcetti ed il bimbo non si muove. I ricercatori spiegano che quando un neonato tira calci nell’utero significa che la gravidanza sta procedendo correttamente e il bambino gode di ottima salute. Precisamente questa fase del piccolo in gergo scientifico viene definita “movimenti fetali“, che si rivelano un importante segno di buona salute e di una gestazione regolare.

I calci nel pancione: un vera e propria ginnastica per il nascituro

Dallo studio è stato inoltre riscontrato che il periodo della gestazione in cui il feto si muove maggiormente è intorno la 30esima settimana. Durante questa fase il bebè può avere una forza pari a ben 4 chilogrammi, per questo motivo a volte i calci possono causare dolore e fastidio alle pareti dell’utero.

Superata la trentesima settimana i calci del neonato iniziano a diminuire poiché crescendo il feto ha meno spazio per muoversi. I calci nella pancia della mamma indicano dunque che il piccolo sta praticando un vero e proprio esercizio fisico, come appunto se si stesse allenando per mettere alla prova i muscoli, lo sviluppo delle ossa e delle articolazioni. Per questo motivo i movimenti fetali svolgono un ruolo importante e in assenza di essi è il caso di preoccuparsi.

Quando è opportuno rivolgersi al medico?

L’assenza di movimento da parte del feto potrebbe causare delle malformazioni muscolo-scheletriche in seguito alla nascita del neonato. Anche se i calci nella pancia diminuiscono in seguito alla trentesima settimana per la crescita del nascituro e lo spazio ridotto, potrebbero comunque verificarsi nel periodo successivo. È quindi importante che il bambino si muova e nel caso in cui la mamma non avverta movimenti è opportuno rivolgersi al medico. I calci nella pancia dimostrano che il bimbo è come un piccolo sportivo che gode di ottima salute, ama mantenersi in attività e che sta sviluppando correttamente le ossa e la muscolatura.

Categorie dell'articolo:
Gravidanza

Commenti

  • Parecchio….Andavo spesso in pronto soccorso dell’ospedale per farmi elettrocardiogramma causa delle fitte.

    Sonya Franco Battagliesi Sonya Franco Battagliesi 2 febbraio 2018 14:06 Rispondi
  • Rita D’Avino

    Lia Scafuto Lia Scafuto 2 febbraio 2018 18:32 Rispondi
  • Tanto, spesso si muoveva di colpo da un lato ad un altro… soprattutto la sera.

    Antonella Gatto Antonella Gatto 2 febbraio 2018 18:52 Rispondi
  • Dal quinto mese era terminator…s impuntava sotto il seno lasciandomi senza fiato…xò un emozione unica vedere la propria pancia spostarsi e con vozzi

    Giovanna Di Pardo Giovanna Di Pardo 3 febbraio 2018 7:05 Rispondi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.