Allattamento in gravidanza o in tandem: sfatiamo qualche mito

Scritto da
allattamento-in-gravidanza-o-in-tandem-sfatiamo-qualche-mito
info@maternita.it'

Hai scoperto di aspettare un altro bambino ma stai ancora allattando il primo e ti preoccupano gli effetti che questo possa causare a entrambi i tuoi figli? Vuoi avere un altro bambino ma stai ancora allattando il primogenito e non sai se una nuova gravidanza è sana e possibile? Questo è l’articolo che fa per te!

Gravidanza durante l’allattamento: è possibile?

Il primo mito da sfatare è “se stai allattando è impossibile che tu rimanga incinta”.

Non c’è informazione più errata: è vero che se si allatta in modo abituale al seno il capoparto (la prima mestruazione dopo il parto) può presentarsi molto dopo rispetto alle donne che non lo fanno (nelle quali di solito si presenta dopo la quinta-sesta settimana dal parto) ma questo non vuol dire che nel frattempo tu non abbia ovulato, e che quindi, se hai avuto rapporti non protetti, è possibile che tu sia incinta!

Ma i nutrienti bastano per tutti?

Un altro dubbio molto comune in queste situazioni è chiedersi se, dovendo il corpo sopportare una gravidanza e un allattamento contemporaneamente, può superare tutto in salute. La risposta, in generale, è sì! Se si è in buona salute e si ha un’alimentazione adeguata non ci sono motivi per i quali la mamma ed entrambi i bimbi (sia quello fuori che quello dentro la pancia) non possano superare serenamente questo periodo della vita, sempre ovviamente sotto il controllo e il consiglio di un medico di fiducia.

E le contrazioni uterine? Sono a rischio di aborto o di parto pre-termine?

Come tutte le donne che hanno allattato sanno, durante la poppata si sentono spesso delle contrazioni a livello dell’utero, è quindi legittimo chiedersi se queste contrazioni possano andare a danneggiare il nuovo membro della famiglia.
Questo avviene perché durante l’allattamento il corpo è stimolato a produrre ossitocina, che è l’ormone responsabile di queste contrazioni, ma le quantità sono talmente basse da non costituire un rischio di aborto, tesi sostenuta anche da uno studio che ha permesso di notare che la ricorrenza di aborti tra le donne che allattavano in gravidanza e che non lo facevano è uguale.

Per quanto riguarda la possibilità di un parto pre-termine, se la gravidanza è fisiologica non ci sono studi che sostengano il rischio di un parto prematuro, ma se si tratta di una gravidanza nella quale si sono sperimentate contrazioni o di una gravidanza gemellare (che già di per sé tende a diminuire il tempo di gestazione) alcuni ginecologi sconsigliano l’allattamento nel terzo trimestre, quindi è sempre meglio consultarsi col proprio medico di fiducia.

Ma il latte è buono?

In generale durante la gravidanza il latte potrebbe cambiare sapore per la maggiore presenza di sali e di potassio, ma le sue qualità nutritive non risulteranno alterate!

Allattamento in tandem: cos’è e come approcciarlo

Per allattamento in tandem si intende una nutrizione al seno fatta per due bambini di età diverse.

Nemmeno in questo caso ci sono particolari controindicazioni: l’allattamento in tandem permette un’adeguata nutrizione di entrambi i bimbi, aiuta ad evitare gli ingorghi mammari e sembra anche ridurre il rischio di cancro al seno pre-menopausa.

Gli svantaggi si incentrano invece sulla difficoltà a perdere i chili accumulati in gravidanza, questo perché il vostro corpo cercherà di accumulare sostanze nutritive per far fronte al dispendio energetico causato dall’allattamento, e alle critiche che vi possono essere rivolte da persone poco informate sull’argomento.

Categorie dell'articolo:
Allattamento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.