Aggiunta di latte di formula per il neonato? No grazie!

Scritto da
aggiunta latte di formula per il neonato

Integrare la poppata al seno dei neonati con il latte di formula è una tendenza sempre più in aumento ma ci sono delle controindicazioni che bisogna conoscere prima di fare una cosa del genere.

L’integrazione con il latte di formula

Le neomamme alle prese con il primo figlio hanno sempre dubbi e incertezze soprattutto nei confronti dell’allattamento al seno. Spesso non vengono sostenute affatto durante la fase post parto e nessuno si prende la briga di spiegare alle mamme la maniera corretta di allattare, cosa si deve o non deve fare quando il seno rimane ancora gonfio di latte dopo che il bambino ha mangiato fino a saziarsi per evitare problemi talvolta molto seri.

A volte, prese dai sensi di colpa, le mamme optano per integrare l’allattamento al seno con quello di formula pensando di far recuperare così molto prima il calo ponderale. Sovente i bambini si impigriscono perché succhiare da un biberon è molto più semplice e successivamente diverrà difficile attaccarli di nuovo al seno.

Inoltre il latte di formula non contiene anticorpi, potrebbe causare problemi intestinali o causare allergie nei soggetti predisposti.

La stimolazione del seno

I neonati si autoregolano alla perfezione e riconoscono bene i stintomi della fame mostrandoli ai genitori in modo assai inequivocabile. Aprono la bocca, girano la testa a destra e a sinistra cercando il seno e mostrano la lingua.

Nei primi giorni di vita il neonato si nutre di colostro, una sostanza giallognola ricca di anticorpi e sostanze nutritive fondamentali per il neonato. La poppata è faticosa e può capitare che il neonato si addormenti dopo dieci minuti di poppata per poi riprendere a succhiare non appena si sveglia.

Il dottor Conti Nibali, pediatra nonché direttore di Uppa, spiega che quasi mai è necessario aggiungere il latte artificiale a quello materno durante i primi giorni di vita del neonato. A volte può capitare che la montata lattea ritardi ad arrivare e, invece di provvedere subito a sfamare il neonato con il latte di formula, in ospedale dovrebbero insegnare alle neo mamme come si effettua e quando la spremitura manuale del seno in modo tale da stimolarlo ancora di più in modo naturale.

Categorie dell'articolo:
Allattamento artificiale

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *