Tutti i prodotti per l’igiene del neonato

Scritto da
chiara.gera@algorithmedia.com'

I prodotti idonei a tenere puliti e in ordine i più piccoli sono pochi e sopratutto devono essere scelti in considerazione della particolare sensibilità e delicatezza della pelle dei neonati, sono da evitare quindi i prodotti aggressivi e ricchi di componenti chimiche.
Ecco una lista di tutto quello che non deve mancare nel beauty case di vostro figlio.

Per il bagnetto
Usare un sapone o un bagnoschiuma delicato facendo attenzione a non eccedere nelle dosi.
Lo shampoo ideale è quello che non fa lacrimare gli occhi oppure in alternativa, si può optare per un normale bagnoschiuma.
I neonati sono soggetti frequentemente alla comparsa di crosticine che sorgono sul capo e sulla fronte intorno al primo e al secondo mese di vita, tale fenomeno noto con il nome di crosta lattea tende a scomparire da solo. Si può comunque intervenire sul cuoio capelluto passandovi sopra una garza imbevuta di olio di mandorle e poi procedere a lavare la testa con del sapone di Marsiglia.
Lo shampoo all’olio può essere molto utile in questi casi: è un prodotto delicato e rimuove la crosta lattea senza far male al bambino.

Borotalco e creme post bagnetto
Molti genitori amano profumare i bimbi con del borotalco, in realtà questo non è un prodotto necessario all’igiene del neonato, se proprio si desidera utilizzarlo l’ideale è sceglierlo a base di amido di riso che come è noto è una sostanza che lenisce le irritazioni.
L’olio da bagno è un prodotto ideale per detergere in maniera delicata la pelle del neonato, prevenendo eritemi ed irritazioni. Si può usare un prodotto a base di olio da passare sul corpo del bambino dopo il bagno.

Il cambio del pannolino
L’olio può rivelasi molto utile anche per calmare il rossore al sederino del bimbo in caso di eritema da pannolino. In alternativa è possibile ricorrere a una pomata specifica per lenire questi eritemi, ricordandosi però che l’inconveniente può essere prevenuto a priori tramite cambi frequenti di pannolino e il lavaggio seguente del sederino con sapone di Marsiglia.
Molto utili e sopratutto pratiche risultano essere le salviette detergenti che servono per rapidi cambi di pannolino, per pulire il piccolo dopo un rigurgito o per l’igiene delle manine.
Bisogna però ricordare che per i neonati di poche settimane è sempre meglio usare un batuffolo di cotone imbevuto d’acqua per evitare l’arrossamento del sederino.
Se usate i pannolini di cotone avrete bisogno delle spille da balia, queste vanno scelte in metallo dal momento che quelle di plastica tendono a spezzarsi facilmente. Se possibile sarebbe meglio chiudere il pannolino arrotolando i lembi del telo all’interno del pannolino stesso evitando così di ricorrere all’uso delle spille.

Igiene e cura del cordone ombelicale
Il cordone ombelicale tende a staccarsi nel giro di dieci giorni dalla nascita, nel frattempo è possibile curarne l’igiene passandovi sopra del cotone imbevuto d’acqua tiepida e coprendolo poi con una garza fissata con una retina dello stesso materiale.

I batuffoli di cotone possono rivelarsi utili anche per pulire gli occhi del bambino.

Bisogna inoltre ricordarsi di spuntargli frequentemente le unghie, almeno una volta a settimana, queste tendono infatti ad allungarsi velocemente nei neonati e a sporcasi altrettanto facilmente.
Le forbicine vanno scelte con le punte arrotondate per evitare di fargli male.

Condividi il post:

Tags dell'articolo:
·
Categorie dell'articolo:
Check list

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *