Quanto cambiano le donne quando sono Mamme?

Scritto da
Come cambiano le donne che diventano mamme

Come cambiano le donne diventate Mamme

Leggendo un articolo sul Fatto Quotidiano che parla di come cambiano le donne, una volta diventate mamme, sembra quasi naturale portare la stessa riflessione su noi stesse.
E non stiamo parlando del cambiamento fisico, più o meno pronunciato, che avviene con una gravidanza, ma di come cambiano dentro. Di come cambiano le abitudini. Il post è molto critico, e parla delle donne chiuse in una gabbia dorata dopo la nascita di un figlio.

Io personalmente non la vedo così tragica, se si eccettuano casi limite.

Cosa cambia per le neo mamme?

È ovvio che a cambiare sono tante cose: primo fra tutti il tempo. Perché nonostante siano sempre le stesse 24 ore di prima, ora dobbiamo occuparci anche di un figlio, e se non lo facevamo prima, di una casa. Quindi è un dato di fatto che il tempo per noi diminuisce.
Certo, cambiano anche le esigenze: e se vogliamo guardare il lato positivo, spesso riusciamo a ottimizzare meglio il tempo di quando ne avevamo a bizzeffe.

Così mentre senza figli impiegavamo ore a prepararci per uscire, adesso ci mettiamo mezz’ora: e non è detto che il risultato sia peggiore!

Cambiano anche le cose che ci piacevano: se prima andavamo di mojito tutte le settimane, adesso magari ci beviamo un bicchiere di vino ogni tanto. Se prima non riuscivamo a stare una serata in casa, adesso mettersi sul divano col marito a giocare con i bimbi diventa la cosa migliore che può capitarci.

Mamme, ricordate: voi esistete ancora!

Quello che invece dobbiamo rifiutare, è l’annullamento totale che in alcuni casi vediamo (e speriamo di non viverlo mai): le mamme che scompaiono totalmente per stare dietro alle esigenze dei figli, senza un supporto concreto da parte del padre.

Ricordate che i nostri bambini cresceranno anche in base all’esempio che diamo: non vorrete mica che i vostri figli siano adulti incolore, pronti a inchinarsi davanti alle esigenze di tutti?

Forza mamme, siate voi stesse: non dimenticatelo mai!

Categorie dell'articolo:
Ho un bimbo

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *