Come preparare il biberon in poche mosse

Scritto da
come preparare il biberon in poche mosse

Preparare il biberon può sembrare un’impresa soprattutto per chi è alle prime armi, ma con un po’ di pratica quest’operazione può diventare facile e veloce, anche per organizzare la poppata notturna. Vediamo come si prepara il biberon in poche mosse!

Come preparare il biberon: la sterilizzazione

Innanzitutto dovete preparare tutto il necessario da avere sempre a portata di mano e sterilizzare biberon, tettarella e ghiera ad ogni poppata: questi possono essere sterilizzati sia in acqua fredda, aggiungendo gli appositi disinfettanti in compresse o liquidi, che in acqua calda. In quest’ultimo caso gli oggetti vanno riposti in un pentolino di acqua da far bollire per una ventina di minuti. Oltre a questo forma di sterilizzazione, esistono anche degli apparecchi adatti per la sterilizzazione a vapore o a microonde.

Come preparare il biberon in poche mosse

Ma passiamo alla preparazione del biberon.

  1. Per prima cosa dovete riempire il biberon con dell’acqua, meglio se è oligominerale, secondo le indicazioni del pediatra, dopodiché riempite il misurino di latte in polvere, anche questo in base alle dosi consigliate dal pediatra, e livellate per eliminare l’eccesso. Versate il contenuto del misurino nel biberon già pronto con l’acqua.
  2. Adesso chiudete e avvitate per bene la ghiera del biberon con l’anello. Agitate il biberon per far sciogliere il latte in polvere. Se usate il latte liquido dovete solo versarlo nel biberon, sempre secondo le dosi indicate dal pediatra, e chiudere.
  3. Scaldate il biberon con il latte. Potete usare il metodo tradizionale “a bagnomaria” o l’apposito scaldabiberon, molto utile perché è dotato di timer.
  4. Una volta pronto, controllate la temperatura del latte che deve essere intorno ai 37° C: capovolgete il biberon e versate una goccia di latte sul vostro polso.
  5. Potete conservare il latte avanzato in frigorifero ma dovete consumarlo entro le 24 ore successive. 
Categorie dell'articolo:
Cura del bambino · Tutto per il bebè

Commenti

  • A me hanno sempre detto di far bollire l’acqua e così faccio, quando l’acqua bolle verso il pentolino con l’acqua bollente dentro un pentolino più grande con acqua fredda, faccio scendere la temperatura a 70°, verso la polvere.. il tempo di cambiare la bimba e il biberon è a temperatura giusta

    Valeria De Longhi Valeria De Longhi 16 febbraio 2017 11:13 Rispondi
  • Agitare il biberon è sbagliato, produce bolle e quindi aria nel pancino del bimbo… bastano dei leggeri movimenti circolari…

    Valentina Mez Valentina Mez 16 febbraio 2017 11:20 Rispondi
  • Accidenti ,io pensavo chissà quale saggezza diranno….

    Giada Passerini Giada Passerini 16 febbraio 2017 11:31 Rispondi
  • Complicatissimo……….

    Claudia Storai Lalla Claudia Storai Lalla 16 febbraio 2017 11:35 Rispondi
  • Ma dai??

    Monica Principalli Monica Principalli 16 febbraio 2017 11:42 Rispondi
  • Lorenzo Marinoni Tiziana Favalessa

    Viviana Favalessa Viviana Favalessa 16 febbraio 2017 11:57 Rispondi
  • Io sapevo che il latte in polvere si versa quando l acqua è Gia calda e che se avanza non si può riscaldare..

    FraeLuca Fraeluca FraeLuca Fraeluca 16 febbraio 2017 11:58 Rispondi
  • Io scaldo l’acqua nel microonde.. quando è calda metto il latte, mentre cambio la piccola si raffredda altrimenti se è ancora troppo caldo lo passo sotto l’acqua fredda e il gioco è fatto…

    Cinzia Toschi Cinzia Toschi 16 febbraio 2017 12:46 Rispondi
  • Io scaldavo acqua nel microonde… poi aggiungevo polvere! Tempo 1 min e il biberon era pronto all’uso!

    Nadia Salvi Nadia Salvi 16 febbraio 2017 13:46 Rispondi
  • Il latte dopo 1h se avanzato va buttato non messo nel frigo. Quello che va nel frigo e’ quello liquido aperto e va consumato entro 24h. In piu il latte in polvere va messo dopo che si e’ scaldata l acqua. Ma sti articoli chi li scrive e’ informato i fa finta?!

    Daiana Corradetti Daiana Corradetti 16 febbraio 2017 13:48 Rispondi
  • Io faccio bollire l’acqua, la verso nel biberon, e poi metto la polvere, preparo in anticipo così ora della poppata è a temperatura giusta, se troppo fredda lo scaldo con lo scaldabiberon se sono a casa, se sono in giro mi adatto al microonde…

    Silvia Berton Silvia Berton 16 febbraio 2017 13:50 Rispondi
    • Non andrebbe bene riscaldarlo se hai già unito il latte..

      Cinzia Toschi Cinzia Toschi 16 febbraio 2017 14:19 Rispondi
    • Beh, ovvio che nelle indicazioni scrivono che non va bene… sinceramente ho chiesto alla pediatra e mi ha detto che non c’è problema… poi ovvio che se lo butti e ne fai di nuovo per la casa produttrice è tutto guadagnato…

      Silvia Berton Silvia Berton 16 febbraio 2017 15:52 Rispondi
    • Io non lo scaldo mai.. il mio pediatra ha detto che a riscaldarlo quando è già pronto può perdere le proprietà nutritive

      Cinzia Toschi Cinzia Toschi 16 febbraio 2017 17:40 Rispondi
    • O Dio… non dico nulla perché non ho competenze specifiche… ma converrai con me che sembra strano che portare a37 gradi forse è una temperatura un po’ bassina per alterare le proprietà nutritive… vado per logica… però come dicevo è una mia opinione…

      Silvia Berton Silvia Berton 16 febbraio 2017 17:45 Rispondi
    • Apparte le Proprietà nutritive riscaldandolo plurifichi i batteri

      Tiziana Maskani Messina Tiziana Maskani Messina 17 febbraio 2017 9:57 Rispondi
    • Glielo puoi dare anche freddo.. non deve essere per forza a 37 gradi..

      Cinzia Toschi Cinzia Toschi 17 febbraio 2017 10:49 Rispondi
    • Io comunque ti ho detto per quello che ha detto il pediatra.. di non riscaldarlo mai.. anche perché se lo scaldi già bene prima è quasi impossibile che sia da riscaldare… per esempio io molte volte lo devo raffreddare…

      Cinzia Toschi Cinzia Toschi 17 febbraio 2017 10:52 Rispondi
    • Me lo sputa freddo… non gli piace…

      Silvia Berton Silvia Berton 17 febbraio 2017 11:17 Rispondi
    • Si ma a volte sforo le 2 ore…

      Silvia Berton Silvia Berton 17 febbraio 2017 11:18 Rispondi
  • Ciao Tiziana Favalessa!! Quanto manca???

    Stefano Marinoni Stefano Marinoni 16 febbraio 2017 14:44 Rispondi
  • Io mi sono semplificata la vita con la seconda,usavo direttamente quello liquido

    Nadia Brighenti Nadia Brighenti 16 febbraio 2017 15:10 Rispondi
  • Fabrizio

    Lorena Lantieri Lorena Lantieri 16 febbraio 2017 18:21 Rispondi
  • Questi suggerimenti sono utili nel caso in cui parliamo di latte liquido, l’unico già sterile, ma assolutamente scorretti per il latte in polvere che non essendo sterile deve essere preparato con acqua a 70 gradi altrimenti i batteri presenti non vengono uccisi!

    Roberta Ventura Roberta Ventura 16 febbraio 2017 19:53 Rispondi
  • L’articolo da indicazioni scorrette .
    La modalità di preparazione del latte in polvere NON è quella descritta .

    Silvana Parisi Silvana Parisi 16 febbraio 2017 21:34 Rispondi
  • Ma chi è che a scritto l”articolo scusate?
    Spero non sia del mestiere …
    La preparazione del latte artificiale NON avviene in questo modo, ma bisogna portale l’acqua ad almeno 70 gradi inserire la polvere e poi portare a temperatura .
    Il metodo descritto si usava anni ed anni fa .

    Puericultricesilvana@gmail.com' Silvan Parisi 16 febbraio 2017 22:01 Rispondi
  • Ma come fate voi a sapere quando l’acqua è a 70°? Io avevo letto che l’acqua quando versi il latte non deve bollire perché perde proprietà!! Lo scaldabiberon che ho io, scalda si è no a 36° perché è già la temperatura giusta per somministrarlo!!

    Elena Garrone Elena Garrone 16 febbraio 2017 23:09 Rispondi
    • Io ho comprato il termometro per alimenti! Scaldabiberon lo uso solo per il liquido quando sono fuori casa.

      Martina Pedroni Martina Pedroni 17 febbraio 2017 0:36 Rispondi
  • Scusate… giusto per capire, perché non si può riscaldare e non lo si può dare dopo 2 ore? Oltre a buttarlo e ovviamente consumare più polvere, esattamente cosa succede?

    Silvia Berton Silvia Berton 17 febbraio 2017 8:41 Rispondi
  • Spero di doverne fare a meno

    Tiziana Maskani Messina Tiziana Maskani Messina 17 febbraio 2017 9:55 Rispondi
  • Io non so faccio bene ,ma mi sono semplificata la vita utilizzando un robot da cucina che già avevo .Lo faccio bollire l acqua a 100 gradi e poi aspetto che la temperatura arrivi a 70 e unisco la polvere .

    Loredana Tombesi Loredana Tombesi 17 febbraio 2017 18:51 Rispondi
  • Ovviamente acqua in bottiglia che a differenza della polvere di latte è sterilizzata

    Natascia Nasci Natascia Nasci 18 febbraio 2017 1:25 Rispondi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *