Oggetti in casa e bambini piccoli: attenzione ai pericoli!

Scritto da

Casa è dove ci sentiamo al sicuro, eppure tra le quattro mura delle nostre abitazioni si annida una fonte di possibili incidenti e infortuni. Ancora di più se abbiamo bambini piccoli, attratti magicamente da tutto ciò che non dovrebbero toccare. Attenzione ai pericoli! Nella fase in cui i bimbi gattonano o muovono i primi passi, la voglia di scoprire l’ambiente che hanno intorno li espone a una serie di pericoli: prese della corrente, mobili, oggetti pesanti ecc. E nonostante prestiamo loro tutta l’attenzione necessaria, purtroppo, una piccola distrazione può cogliere anche il genitore più scrupoloso.

Bambini in casa: gli oggetti più pericolosi a cui fare attenzione

Vediamo insieme quali sono i principali pericoli in cui possono incombere i bambini in casa e come fare per evitare che ciò avvenga.

I bimbi piccoli hanno il brutto vizio di portare alla bocca qualsiasi cosa capiti loro sottomano, per cui facciamo attenzione a non lasciare in giro monete, bottoni o altri piccoli oggetti che potrebbero farli soffocare. Stessa cosa vale per forbici, coltelli o articoli in vetro: teniamoli alla larga dai nostri figlioletti. Poi, riponiamo detergenti e medicine su scaffali alti o chiudiamoli a chiave in un armadietto, per evitare che curiosando qua e là possano ingerire sostanze tossiche.

Bambini in casa: attenzione a spigoli e prese della corrente

Attenzione anche agli spigoli dei mobili, che vanno ricoperti da appositi paraspigoli, e alle prese della corrente, in cui i bimbi possono facilmente inserire le dita: in commercio esistono delle protezioni per prese elettriche che eviteranno questo inconveniente. Un’altra cosa che piace molto ai bambini è aprire armadi e cassetti, con il rischio di farsi male alle dita quando li richiudono oppure di tirare fuori oggetti pericolosi: muniamoci di blocca ante e cassetti.

Non dimentichiamo mai di chiudere porte e finestre, soprattutto quelle che danno su balconi e scale. Per quanto riguarda terrazzi e balconi, evitiamo di porre sedie o altri oggetti a ridosso delle ringhiere, dato che le probabilità che i piccoli si arrampichino sono alte.

Bambini in casa: tenere d’occhio il bagno e i detersivi

Un altro luogo della casa da cui i bimbi sono particolarmente attratti è il bagno: montiamo sul water una chiusura di sicurezza per evitare che il piccolo possa metterci le manine o intasarlo con giocattoli e oggetti vari, ma soprattutto facciamo attenzione ai rubinetti che potrebbe aprire da solo, magari scottandosi con l’acqua calda.

Care mamme, siete d’accordo con noi? In quali guai si sono cacciati i vostri bimbi piccoli e quali strategie avete messo a punto per proteggerli?

 

Categorie dell'articolo:
Cura del bambino

Commenti

Lascia un Commento