Crampi in gravidanza: ecco come prevenirli

Scritto da
Come prevenire lo stress in gravidanza con Donat MG

Un dolore acuto al polpaccio e il risveglio nel cuore della notte: pochi, ma intensi sono i minuti della durata di un crampo, ma sicuramente sufficienti a spaventarci e farci star male. I crampi sono fastidiosi e ancora di più lo sono in gravidanza quando si presentano con una frequenza sempre maggiore.

Crampi in gravidanza: perché sono così frequenti?

Le future mamme sono più spesso soggette ai crampi, cioè a quella improvvisa e acuta contrazione muscolare che coinvolge un muscolo o una fascia muscolare. La durata del crampo è stimata in qualche minuto, ma ciò non toglie che, seppur brevi, i crampi siano molto dolorosi e possano persino spaventare soprattutto se si presentano durante la notte.

In gravidanza i crampi si presentano per lo più dal settimo mese in poi quando la gestazione richiede un maggior consumo di sali minerali per lo sviluppo del feto. È proprio la carenza di sali minerali, come magnesio, potassio o sodio a essere la causa primaria dei crampi in gravidanza, complice poi il rallentamento della circolazione sanguigna, tipica dei nove mesi di gestazione, che rende meno agevole il ritorno venoso.

Crampi in gravidanza: come prevenirli?

Accertato che in gravidanza ci sono i crampi, quali buone abitudini possiamo prendere per contrastarli?
Innanzitutto vale sempre la regola aurea di un buon consumo di frutta e verdura, ricchi di sali minerali (come pomodori, patate, kiwi), di latte e di derivati, di carne e di pesce.

Anche l’attività fisica fa molto bene per contrastare i crampi in gravidanza: si consigliano lunghe passeggiate, preferibilmente prima di coricarsi, perfette per migliorare la circolazione e mantenere tonica la muscolatura.

In caso di crampo, il rimedio più utile è esercitare un massaggio: per la coscia è consigliabile farlo dal basso verso l’alto, mentre se è il polpaccio a essere colpito occorre mettere il piede su una superficie fredda, tenere fermo il piede con una mano e con l’altra massaggiare la parte interessata.

Non tutte le acque sono uguali!

Infine, non dobbiamo sottovalutare nemmeno la composizione dell’acqua che beviamo perché non tutte le acque sono uguali in fatto di contenuto dei sali minerali. Ad esempio, Donat MG è l’acqua minerale con il maggiore apporto di magnesio (stimato in 1000 mg), elemento di cui il nostro corpo ha una necessità maggiore nel corso della gravidanza, che copre il fabbisogno giornaliero di una donna incinta in maniera naturale e sana.

Fra le proprietà del magnesio ricordiamo la sua potenzialità di contrastare la stanchezza e l’affaticamento, ma anche la trasformazione delle proteine in energia; e non solo.
Il magnesio, infatti, previene la pressione alta (e, quindi, la possibilità di andare incontro all’ipertensione e alla gestosi), di ridurre il rischio di parto prematuro, di regolarizzare le contrazioni uterine: tutte proprietà che in questo periodo particolarmente delicato e intenso della vita di una donna sono decisive non solo per la sua salute, ma anche per quella del suo piccolo.

Bere acqua di qualità, in sostanza, non è un dettaglio in gravidanza e se avete paura di dimenticarvi quando e quanta acqua avete bevuto, non aspettate oltre e scaricate subito l’utile app Donat MG Moments che vi avvisa quando è il momento di bere!
Il vostro corpo vi ringrazierà!

Quando assumere l’acqua Donat Mg

Si consigliano almeno 2 o 3 decilitri di acqua minerale Donat Mg al dì. Se non sapete qual è il momento più opportuno per bere questa bevanda curativa, potrete scaricare l’apposita app in grado di fornirvi tutte le informazioni necessarie per una sua corretta assunzione.

Se desiderate ulteriori suggerimenti su come vivere la gravidanza in maniera piacevole, potete unirvi al gruppo online In dolce attesa Mgdove potrete anche scaricare un manuale con consigli utili per le donne in gravidanza, e visitare la pagina Facebook In dolce attesa Mg.

Categorie dell'articolo:
Disturbi

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *