Birth Trauma: quando il parto diventa l’esperienza più brutta

Scritto da
Birth Trauma parto traumatico

Il parto dovrebbe essere uno dei momenti più gioiosi per la vita di una donna: un ricordo importante, da serbare gelosamente nel proprio cuore per gli anni a venire,  quando i figli spiccheranno il volo dal nostro nido e tutto quello che ci resterà della loro infanzia saranno, appunto, quei fotogrammi impressi nella nostra memoria.

Birth Trauma: un segreto che sta venendo alla luce

Molte, troppe, volte, accade però che quel momento da sogno si trasformi in un vero e proprio incubo.

In alcuni casi intervengono delle complicazioni imprevedibili, che rendono la nascita del bimbo un’esperienza traumatica. Altre volte sono medici, ostetrici o infermieri a rendere bruttissimo quello che dovrebbe essere un momento bellissimo.

Le conseguenze di queste brutte esperienze non restano confinate alla sala parto, ma tornano a casa con la mamma, che troppo spesso rimane in silenzio a portare il suo fardello.

In Gran Bretagna, in particolare, questo problema sta ricevendo grande attenzione, anche grazie alla testimonianza di mamme blogger come Sarah, che ha creato il blog “Every Mum Should Know” per far conoscere la sua storia ed essere d’aiuto ad altre donne che hanno vissuto la  sua stessa, terribile esperienza.

Un vero e proprio disturbo da stress post-traumatico

Molti non conoscono il significato di questo termine, altri pensano che sia un disturbo che colpisce solo coloro che sono stati in guerra o che sono stati protagonisti di una grande tragedia, come un attacco terroristico, una catastrofe naturale o hanno avuto un brutto incidente.

Praticamente a nessuno viene in mente di associarlo al parto. Spesso lo si confonde con  una “semplice” depressione, anche se i due disturbi hanno caratteristiche molto diverse tra loro.

A volte può risultare difficile immedesimarsi in coloro che hanno vissuto come un trauma la nascita del proprio bambino e comprenderne le azioni e le emozioni. Così accade che una donna si trovi ad affrontare da sola il dolore, la vergogna, il senso di colpa: tarli che le erodono silenziosamente.

La realtà è che il Birth Trauma è, a tutti gli effetti, un disturbo da stress post-traumatico.

La situazione italiana

Come in molti altri casi, anche quando soffrono di un disturbo grave come il Birth Trauma, in Italia le donne sono abbandonate a sé stesse. Sebbene gli specialisti dei consultori (gli organi preposti all’assistenza delle neo mamme) conoscano il problema e siano preparati ad affrontarlo, per mancanza di fondi i controlli sono poco approfonditi, o mancano del tutto, così che a ricevere assistenza sono solo le poche coraggiose che trovano la forza di parlare del loro dramma.

Condividi il post:

Categorie dell'articolo:
Travaglio e parto

Commenti

  • Già…

    Anna Pozza Anna Pozza 10 ottobre 2017 21:18 Rispondi
  • E sii..

    Ana-Maria David Ana-Maria David 10 ottobre 2017 21:24 Rispondi
  • Non ho un bel ricordo.febbre x me da infezione in travaglio.mio figlio s è beccato infezione.portato via da me.visto un secondo…antibiotico x entrambi e separati o meglio non con me in stanza

    Monica Principalli Monica Principalli 10 ottobre 2017 21:39 Rispondi
  • Sta quasi per passare 1 anno ma il ricordo di quel giorno lo sento ancora troppo vicino…

    Laura Biancavilla Laura Biancavilla 10 ottobre 2017 21:46 Rispondi
  • Vero…

    Patty SP Patty SP 10 ottobre 2017 22:00 Rispondi
  • Già un incubo

    Elisa Inzodda Elisa Inzodda 10 ottobre 2017 22:02 Rispondi
  • Un incubo che dopo 15 mesi mi perseguita…..

    Paola Paoletta Paola Paoletta 10 ottobre 2017 22:22 Rispondi
  • sn quasi sei anni e tt giorni capita di pensare al il 1 parto.ke e stato tremendo e doloroso.

    Vincenza de Blasio Vincenza de Blasio 10 ottobre 2017 22:28 Rispondi
  • Io.ci sto ancora male dopo un anno..

    Elisa Di Conza Elisa Di Conza 10 ottobre 2017 23:09 Rispondi
  • Ho avuto un parto doloroso e lungo ,ero stremata
    Poi ti ritrovi ad affrontare un esperienza nuova.io dopo 3 anni ho ancora il magone per quel periodo

    Stefania Cristaldi Stefania Cristaldi 10 ottobre 2017 23:27 Rispondi
  • Io ho avuto un bel bel parto … ma i primi 4 mesi dopo aver partorito mi viene l’ ansia solo a pensarci…

    Samira Nicastro Colasuonno Samira Nicastro Colasuonno 10 ottobre 2017 23:30 Rispondi
  • Già

    IleniaNicola CrescimoneAliotta IleniaNicola CrescimoneAliotta 11 ottobre 2017 0:25 Rispondi
  • Parto indotto lungo doloroso e dopo 2 giorni stremata fatta epidurale alla fine episiotomia

    .insomma primo parto da incubo…dopo 9 mesi ricordo ancora la sensazione che nn sarei riuscita a farcela…trauma…

    Donatella Marongiu Donatella Marongiu 11 ottobre 2017 0:33 Rispondi
  • Lungo (25 ore) e doloroso, ma lo rifarei ❤

    Cristina Venturi Cristina Venturi 11 ottobre 2017 8:09 Rispondi
  • Ciao a tutte, io ho avuto una gravidanza, non normale x colpa della ex gine e di un primario (denunciati entrambi) ricoverata da 2mesi in ospedale x problemi gravi, loro “non lo dico io ma le carte e un giudice” hanno pensato a salvarsi il culo e a far morire mia figlia. Ora mia figlia avrebbe 4anni e fortunatamente, ora sono di nuovo incinta, ma paura, stress, ansia, mi stanno rovinando la gioia del momento. Sono andata da una psicologa x tirare fuori tutto ma, alla fine ho optato x una psichiatra, che a parere mio mi ha aiutato di più ma!!!!! le paure ritornano sempre, e solo io posso arginarle e superarle.
    Grazie a tutte.

    Rossella Bressan Rossella Bressan 11 ottobre 2017 9:19 Rispondi
  • È passato un anno ho ancora il ricordo traumatico 30 ore di Travaglio x poi fare un cesario conseguenza infezione 20 giorni di ospedale febbre da cavallo

    Carmen Capitanio Carmen Capitanio 11 ottobre 2017 18:09 Rispondi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *