Parto traumatico: una triste esperienza spesso taciuta

Scritto da
parto traumatico violenza ostetrica

Ogni donna quando è in dolce attesa sa che andrà incontro al parto, certamente non paragonabile a una passeggiata! Per molte donne però, questa esperienza è addirittura un trauma. L’indagine curata dalla Doxa per conto dell’«Osservatorio sulla Violenza Ostetrica» ha fatto emergere una realtà ancora forse troppo sommersa: per una donna su cinque il parto è stato traumatico.

Violenza ostetrica come violenza di genere

Una vera e propria violenza ostetrica quella che emerge dai racconti dei parti traumatici: mancata tutela della privacy, procedure mediche coercitive, abusi fisici e verbali, assistenza pre e post parto poco qualificata, mancata attenzione agli aspetti psicologici del parto.

Parto traumatico: molte donne rinunciano al secondo figlio

In quattro casi su dieci l’esperienza del parto è stata definita come fortemente lesiva dell’integrità psichica e fisica della partoriente. Questo è quanto denunciano le donne intervistate: nel 6% dei casi il trauma è stato così forte da far rinunciare a una seconda gravidanza con una perdita, si stima, di circa 20 mila nuove nascite all’anno. Un dato che fa riflettere anche a fronte di un Paese che nel 2016 ha registrato 474 mila nuovi nati.

Categorie dell'articolo:
News e Gossip

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *