La prima settimana di vita del bebè

Scritto da
prima-settimana-di-vita-bebe

La prima settimana di vita del bebè rappresenta una nuova ed importante prova per tutte le neo-mamme! Inizia una nuova vita, con il proprio piccolo, che si desidera ricoprire di tanto amore e di tutte le attenzioni possibili: ma soprattutto i primi giorni, iniziano le prime paure ed i primi dubbi, avendo a che fare con qualcosa di assolutamente nuovo e sconosciuto.

La prima settimana di vita e le prime paure di una neomamma

Innanzitutto non bisogna preoccuparsi se il piccolo non guarda direttamente negli occhi la mamma: durante i primi giorni ancora la sua vista gli permette di vedere gli oggetti ed i visi solo quando sono molto molto vicini. Inizierà con osservare maggiormente i capelli oppure la bocca, e poi piano piano si instaurerà un rapporto occhi negli occhi! Ma la vera nuova sfida da affrontare è rappresentata per la maggior parte delle neo-mamme dall’allattamento al seno.

Le prime difficoltà nell’allattamento al seno

Soprattutto durante la prima settimana di vita del bebè è possibile che la mamma incontri delle difficoltà con l’allattamento al seno, che può rivelarsi piuttosto complicato e doloroso. All’inizio infatti il piccolo non sempre riesce ad attaccarsi correttamente al seno e a succhiare il latte in modo giusto e completo. Pertanto, ogni poppata potrebbe trasformarsi in un momento doloroso per la mamma e anche il piccolo potrebbe non essere soddisfatto e continuare a piangere in cerca di saziare il proprio bisogno di latte.

Consigli per gestire la prima settimana di vita

Un cuscino di supporto sarà fondamentale durante i primi tempi dell’allattamento. Nella prima settimana di vita del piccolo non bisogna lasciarsi scoraggiare dalle difficoltà e dal dolore al seno, ma bisogna cercare di superare queste iniziali problematiche, in quanto più si allatta più si ha a disposizione la giusta quantità di latte e più il piccolo riesce ad adattarsi al meglio per la corretta posizione da assumere durante la poppata. Possono rivelarsi molto utili anche le coppette paracapezzoli, appositamente ideate per l’allattamento.

È bene bere molta acqua per mantenersi idratate e magari aiutarsi anche con un reggiseno specifico. Anche una bella doccia calda può aiutare: bisogna sempre alternare le poppate tra un seno e l’altro e non convincersi di non essere adatte per l’allattamento al seno, perché si tratta solamente di una difficoltà temporanea, che verrà superata autonomamente grazie all’adattamento del proprio corpo. Dopo i primi fastidi e i cambiamenti della prima settimana, pian piano tutto diventerà sempre più facile e naturale.

Ads by Yahoo

Categorie dell'articolo:
Cura del bambino

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.