La palla che facilita le mamme durante il travaglio

Scritto da
palla travaglio birthing ball

Ormai è assodato che tra i metodi per alleviare il dolore del travaglio e ridurne la durata vi è l’uso della Birthing Ball o palla per gravidanza. Sono stati condotti autorevoli studi per valutare l’efficacia della palla per gravidanza: inizialmente in Germania negli anni ’80 veniva usata per eseguire esercizi di ginnastica pre-parto, ma in seguito fu adoperata dalla dottoressa Rebecca Dekker, fondatrice di Evidence Based Birth. Altri test molto accreditati sull’efficacia di questo metodo per ridurre i dolori da travaglio provengono da alcune ricerche effettuate a Taiwan. Se oggi molti reparti di maternità utilizzano la palla è appunto grazie ai dimostrati benefici che questo oggetto, tanto semplice da usare, porta alle future mamme e al nascituro.

Che cos’è la palla per gravidanza?

La Birthing Ball o palla per gravidanza è un normale pallone da riabilitazione in PVC molto comune in tante palestre e utilizzato anche durante i corsi di preparazione al parto, durante il travaglio e dopo il parto. La palla è realizzata in materiale anallergico, antiscivolo e atossico, tuttavia si consiglia di usarla sopra ad un tappeto e tenerla lontana da fonti di calore.

I benefici dimostrati della palla durante il travaglio

Sedersi sopra la palla durante la gravidanza aiuta la futura mamma a mantenere una posizione corretta del corpo e a prevenire il mal di schiena.

A Taiwan nel 2011 è stato condotto uno studio su un gruppo di 87 donne che avevano seguito un corso di ginnastica pre-parto con la palla. Il corso prevedeva l’uso della palla tre volte la settimana per 20 minuti con l’esecuzione di esercizi specifici. A tutte le mamme del corso è stata consegnata inoltre una palla da utilizzare durante il travaglio.
In questa fase è stato richiesto di “misurare” il dolore secondo una scala da 0 a 10 in base all’intensità.
Le mamme, con una dilatazione di 4 cm hanno registrato un’intensità di dolore pari a 4 su 10 e a dilatazione di 8 cm un’intensità di dolore di 6,2 su 10: in entrambi i casi il dolore registrato era di due punti esatti inferiore rispetto alla norma. Inoltre questo gruppo di mamme ha espresso una maggiore autostima e un più elevato senso di soddisfazione del sostegno ricevuto.

Perché la palla aiuta durante il travaglio?

La Birthing Ball si è dimostrata uno strumento molto utile per alleviare il dolore del travaglio. I motivi? Innanzitutto la posizione seduta sulla palla porta spontaneamente il nascituro ad allinearsi al bacino; al contempo si stimola la mobilità pelvica della mamma, fondamentale in questa fase.

Grazie all’utilizzo della palla da gravidanza, il nascituro scende naturalmente verso il bacino, mentre la mamma può spostarsi tranquillamente sulla palla per trovare posizioni più comode e sopportare le contrazioni.
In posizione carponi agevola le spinte e facilita il parto naturale.

La palla è utile anche dopo il parto?

Certamente, la palla per gravidanza è molto utile anche dopo il parto: basta sgonfiarla leggermente ed usarla per sedersi, in modo da assumere una corretta postura del corpo e prevenire il mal di schiena. La palla può essere usata dalle neomamme durante l’allattamento al seno, per favorire maggiore relax e infine trasformarsi in un sostegno sicuro e simpatico per il bambino quando avrà imparato a gattonare.

Condividi il post:
Categorie dell'articolo:
Travaglio e parto

Commenti

  • Credo dipenda dalle persone io non sopportavo ne la palla ne la doccia calda

    Francy Naiko Francy Naiko 1 gennaio 2018 20:54 Rispondi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.