Mamme e lavoro, stare a casa non significa non far niente!

Scritto da

A volte le mamme anziché essere solidali tra loro si lasciano sfuggire frecciatine velenose nei confronti delle loro colleghe, ritenute “più fortunate”. Al centro di questa vicenda c’è una mamma come tante, madre di due gemelli e con un terzo figlio in arrivo la cui unica “colpa” è quella di lavorare da casa.

Mamme e lavoro, lavorare da casa non equivale a non fare niente!

Lei, Anna Strode, è una blogger di fitness che ha fatto degli esercizi fisici una professione a tutti gli effetti, ma… da svolgere a casa! Seguitissima da migliaia di lettrici, Anna ha voluto approfittare del suo blog per lanciare un messaggio a tutte le mamme lavoratrici e a una in particolare che le ha scritto “Vorrei stare a casa tutto il giorno ed esercitarmi con mio figlio e invece devo andare al lavoro e LAVORARE .

Il video della settimana

Mamme e lavoro, con i figli è difficile anche da casa

Una frase che ha ferito molto la blogger e che l’ha spinta a difendere subito non solo la sua realtà ma anche quella di tante altre mamme come lei. “Lavorare? Pensi che io non lavori? – risponde Anna – Pensi che stia a casa tutto il giorno e mi trastulli? Per la maggior parte del tempo non posso togliergli gli occhi di dosso.” E voi, mamme, cosa ne pensate? Lavorare da casa è davvero meno impegnativo di altri lavori?

Categorie dell'articolo:
Cura del bambino · Mamme e lavoro

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *