Epidurale: i rischi per la mamma e per il bambino

Scritto da
epidurale rischi mamma nascituro

L’epidurale è uno dei metodi analgesici più utilizzati in Italia per alleviare i dolori delle contrazioni durante il parto. Molte mamme sono indecise se usufruire di questo tipo di supporto soprattutto perché temono possa avere delle conseguenze non positive sul nascituro e su sé stesse.

Vediamo insieme quali possono essere i rischi per la salute della mamma e del nascituro.

Effetti collaterali dell’epidurale sulla mamma

Nella letteratura medica fino al momento data alle stampe, sono tanti gli studi che dimostrano che l’analgesia epidurale sia sicura ma presentano nel dettaglio anche tutti i pro e i contro del caso. L’epidurale viene effettuata da un anestesista qualificato che lavora in stretta collaborazione con l’ostetrica e il ginecologo che gestiscono il parto in corso.

L’epidurale come accennato prima, può avere effetti collaterali. Sicuramente il più frequente è l’abbassamento della pressione del sangue della mamma quasi immediato ed è possibile che si verifichi l’insorgenza del mal di testa, prurito, lombalgia e formicolii localizzati sugli arti inferiori. Sono tutti effetti collaterali comunque non preoccupanti che possono essere controllati senza problemi dal personale medico.

Le reazioni allergiche al farmaco iniettato o altre conseguenze serie sono molto più rare. Alcune partorienti però, sotto effetto dell’epidurale, potrebbero non più sentire le contrazioni e avere parecchia difficoltà a comprendere quando sia il momento di spingere durante la fase espulsiva.

Effetti collaterali dell’epidurale sul nascituro

Con l’anestesia epidurale è probabile che i tempi della fase espulsiva aumentino e c’è il rischio di andare incontro a un parto operativo con l’utilizzo della ventosa oppure di ossitocina che stimola le contrazioni.

Dopo trenta minuti dalla prima somministrazione di analgesia, la frequenza del battito cardiaco del neonato può ridursi ma non è sintomo di sofferenza fetale.

Dunque, prima di firmare la liberatoria per sottoporsi all’epidurale, è bene conoscere nel dettaglio anche gli svantaggi e ponderare bene la scelta da effettuare. 

Categorie dell'articolo:
Travaglio e parto

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *