Miti da sfatare sui dentini: la febbre da dentizione non esiste

Scritto da
dentini-miti-febbre-da-dentizione

La nascita dei primi dentini può provocare nei bambini nervosismo, gengive doloranti e un aumento leggero della temperatura del corpo ma che non può certo essere considerata febbre vera e propria.

La febbre da dentizione che non c’è

La febbre da dentizione è un mito da sfatare. Secondo un recente studio condotto presso l’università federale di Santa Catarina in Brasile e pubblicato poi sulla rivista Pediatrics, non ci sarebbe alcuna febbre da denti ma solo una convinzione dura a morire sia in molti genitori che in alcuni pediatri. Si tratta di un’inesattezza fuorviante che potrebbe compromettere altre diagnosi.

Bolan, il ricercatore a capo dello studio, assieme ai suoi collaboratori ha esaminato numerosi studi effettuati nel mondo proprio su questo tema. Ha riscontrato che l’arrivo dei dentini da latte può provocare infiammazioni gengivali più o meno severe e l’aumento della salivazione e può rendere i bambini nervosi. Durante le osservazioni dei vari studi è stato osservato che i bambini possono presentare anche una temperatura alterata ma che non oltrepassa mai i 38°C. In ogni modo questa alterazione non può essere considerata febbre e può verificarsi solo con l’arrivo dei primi dentini. La nascita dei successivi denti causa meno disturbi ed è solitamente meno dolorosa.

Il rischio di errori diagnostici

Considerare febbre da dentizione una temperatura superiore ai 38°C è un grave errore in quanto potrebbe compromettere una diagnosi più accurata di altre patologie in corso come ad esempio malattie esantematiche o problemi causati da batteri. I denti da latte fanno la prima comparsa intorno ai sei mesi d’età e continuano a nascere fino al compimento dei due anni. L’alterazione della temperatura si presenta abitualmente nella prima fase e difficilmente permane anche dopo il raggiungimento dei nove mesi d’età.

Per alleviare i dolori è utile dare al neonato gli appositi massaggia-gengive: messi in frigorifero alleviano le gengive doloranti dei nostri piccoli grazie al liquido presente al loro interno e ai materiali che effettuano un leggero massaggio. Anche se il migliore di ogni rimedio rimangono sempre le coccole della mamma e un piccolo massaggio alle gengive, da effettuare con il dito.

Categorie dell'articolo:
Disturbi

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *