Al parco giochi in sicurezza: cosa c’è da sapere

Scritto da
al-parco-giochi-in-sicurezza:-cosa-c'e-da-sapere
info@maternita.it'

Ai tempi del Coronavirus, portare i propri piccoli al parco giochi può essere un rischio, in quanto risulta molto difficile far rispettare ai nostri bambini alcune regole fondamentali di igiene e distanziamento sociale. Alcuni studi hanno però affermato che è molto più sicuro un luogo all’aria aperta, che un supermercato, dove l’aria stagnante di condizionatori permette un riciclo delle goccioline maggiore ed un più facile contagio.

Autorevoli fonti dimostrano che il Covid-19 possiede diverse ore di resistenza soprattutto su certi materiali come la plastica o l’acciaio, dove può vivere attivamente fino a 72 ore. Come bene si può intendere, le attrazioni dei parchi giochi sono terreno fertile per il virus, in quanto vengono toccate da un innumerevole quantità di bambini e possono essere ricettacolo di numerosi rischi legati al contagio. Per questo motivo occorre seguire alcuni accorgimenti fondamentali.

Regole da seguire al parco giochi

Ecco alcuni comportamenti molto importanti da tenere:
– Innanzitutto occorre valutare la quantità di persone all’interno dell’area giochi. Se eccessivamente affollato, si consiglia di tornare in orari di quiete, magari di prima mattina, al fine di consentire un migliore distanziamento sociale;
– Avere sempre a portata di mano il gel disinfettante, prima della merenda far strofinare sempre bene le mani del proprio piccolo prima con acqua e poi con la soluzione igienizzante;
– I genitori, durante la sorveglianza dei propri piccoli devono sempre mantenere una distanza di sicurezza tra le altre persone;
– La mascherina protettiva è molto importante e deve essere indossata dai genitori, ma anche dai bambini più grandi, in quanto protegge le vie aeree dalle goccioline più grandi infette.
Rispettando alcune regole essenziali, è possibile contenere la diffusione del virus, dando la libertà ai nostri piccoli di poter giocare al parco giochi, limitando numerosi rischi.

Categorie dell'articolo:
Salute del bambino