Troppo poveri: bimba abbandonata in ospedale

Scritto da
genitori troppo poveri neonata abbandonata a Vicenza

Neonata abbandonata: genitori troppo poveri

A causa di gravi difficoltà economiche, due genitori vicentini hanno deciso a malincuore di non riconoscere la propria figlia appena nata. Entrambi senza lavoro e con già tre figli a carico, si sono evidentemente sentiti persi e, prima di condannare all’indigenza la piccola Sara (questo il nome dato alla neonata) hanno preferito prendersi un po’ di tempo per riflettere.

Il licenziamento della futura mamma è stato un fulmine a ciel sereno

Nel bel mezzo della propria gravidanza la futura mamma è stata licenziata, determinando un peggioramento ulteriore delle condizioni economiche del nucleo familiare. Probabilmente discriminata a causa del suo stato di gestante, la donna si è ritrovata con tre figli da crescere e un quarto in arrivo, senza poter contare su un’entrata mensile fissa.

Non è ancora detta l’ultima parola

La piccola Sara, che al momento si trova presso il punto nascita dell’ospedale di San Bortolo, è nata lo scorso 22 giugno e la sua mamma e il suo papà hanno ancora 10 giorni di tempo per decidere se riconoscerla o meno. In caso negativo, sarà avviato il consueto iter per l’adozione dei minori.

Categorie dell'articolo:
Cura del bambino · Notizie dal mondo

Commenti

  • Che tristezza……

    Valeria Capista Valeria Capista 30 giugno 2016 18:06 Rispondi
  • La legge italiana VIETA il licenziamento della donna durante il periodo della gravidanza!!!!Faccio appello agli avvocati delle varie onlus che si occupano di violenza sulle donne ed i minori,di aiutare questa famiglia per far valere i loro diritti!!!!Perche’violenza verso le donne ed i bambini e’anche COSTRINGERE una madre ad abbandonare la propria creatura per difficolta’economiche!!!!I servizi sociali dove sono?????Mi VERGOGNO come italiana di assistere a certe VIOLENZE in un paese che si annovera tra i piu’civili al mondo…..mi VERGOGNO.:-(

    Valentina Gubellini Valentina Gubellini 30 giugno 2016 18:15 Rispondi
  • Che tristezza ma almeno hanno avuto la coerenza di lasciarla in ospedale e non buttata da qualche parte come succede la maggior parte delle volte, questa piccola meraviglia potrà essere data ad una famiglia che gli vorrà bene e si potrà prendere cura di lei

    Sheila Martiniuc Sheila Martiniuc 30 giugno 2016 18:17 Rispondi
  • È un gesto che non capirò mai…ma x lo meno non l hanno abbandonato dentro un cassonetto come fanno tante…

    Debora Barilaro Debora Barilaro 30 giugno 2016 18:23 Rispondi
  • L’importante che si fa accoglienza per prima non aiutiamo le famiglie italiane con le case aiuti economici invece no

    VanessaGiuseppe CappellanoSilvestro VanessaGiuseppe CappellanoSilvestro 30 giugno 2016 18:27 Rispondi
  • poteva kiedere aiuto ma non abandonare la bambina….

    Ela Maria Piscitelli Daniel Ela Maria Piscitelli Daniel 30 giugno 2016 18:33 Rispondi
  • Possibile che nessuno abbia detto a questa signora che fino a che suo figlio ha un anno è ampiamente tutelata e qualora si dimetta entro la stessa data ha diritto alla disoccupazione?
    L’ignoranza è brutta ma l’indifferenza verso gli altri ancora di più

    Valentine Lindemann Valentine Lindemann 30 giugno 2016 18:35 Rispondi
    • Con l’indennità di disoccupazione non ci sfami 5 persone! Non giudicate per favore…

      Alessandra Tarentini Alessandra Tarentini 30 giugno 2016 21:12 Rispondi
    • Ah invece a casa entrambi si…? Bene a sapersi..

      Valentine Lindemann Valentine Lindemann 30 giugno 2016 21:43 Rispondi
    • Ok ke nn ci sfami 5 persone, ma ora disoccupata con 4 è più facile???mbah….punti di vista, non giudizio, altrimenti non le pubblicavano neanche le notizie…..ovvio!

      Anna Desantis Anna Desantis 1 luglio 2016 18:23 Rispondi
    • In ogni caso scusami, ti pare un modo di risolvere i problemi?

      Valentine Lindemann Valentine Lindemann 1 luglio 2016 20:57 Rispondi
  • Se era immigrata arrivavano subito gli aiuti….ma è ITALIANA ED È IN DIFFICOLTÀ. … perché aiutare questa famiglia ?! SONO INDIGNATA DA TANTO MENEFREGHISMO… E POI IN GRAVIDANZA NON È VIETATO IL LICENZIAMENTO? PAESE DI MERDA!

    Trilly Jade Trilly Jade 30 giugno 2016 18:44 Rispondi
    • Infatti tutti gli immigrati che sono arrivati sono stati tutti assunti e aiutati economicamente

      Anita Frida Narcisa Anita Frida Narcisa 30 giugno 2016 19:13 Rispondi
    • Sicuramente hanno più aiuti loro che questa povera mamma!

      Monica Cicu Monica Cicu 1 luglio 2016 0:22 Rispondi
  • Almeno Nn l anno buttato x strada cm un animale!sicuramente soffrirà ma pensarci9mesi fa sarebbe stato meglio!!..cmq prima gli emigrati cn tt gli aiuti anventati che schifo

    Vanya Ottoboni Vanya Ottoboni 30 giugno 2016 19:00 Rispondi
  • Ma non è contro la legge licenziare durante la gravidanza non si può fare qualcosa x aiutarla? Diamo un senso ai social network

    Anita Frida Narcisa Anita Frida Narcisa 30 giugno 2016 19:11 Rispondi
  • Anch’io durante la terza gravidanza ho perso il lavoro, il mio compagno ha solo un contratto stagionale,ma col cavolo che rinuncio alle mie gioie più grandi!!!

    Alessia Centonce Alessia Centonce 30 giugno 2016 20:19 Rispondi
  • Gli aspetta il teditto di maternita ma dove vivono non anno un sindaco che puo aiutarli

    Monica Partenzi Monica Partenzi 30 giugno 2016 20:49 Rispondi
  • Mi sembra che …..noi donne in gravidanza nn possono licenziarti….almeno fino al ‘anno del bambino…..così mi sembra……

    Mara Pellizzer Mara Pellizzer 30 giugno 2016 20:51 Rispondi
  • La vera tristezza sta nel fatto che criticate tutti gli immigrati ma non sapete che ci sono immigrati che non hanno niente ma solo la forza di volontà sono disposti anche ad elemosinare…prima di criticare pensateci

    Fatima Princess Bara Fatima Princess Bara 30 giugno 2016 21:19 Rispondi
  • Ma invece di prendersela con gli immigrati che in questa storia sinceramente non c’entrano una mazza perchè qualcuno non ha offerto un lavoro al papà o alla mamma ? questo mi sconcerta…una notizia del genere avrà certo fatto il giro e allora mi vien da dire gli assistenti sociali in collaborazione con i centri per l’impiego come mai non hanno evitato la tragedia e non si sono fatti in quattro per aiutare chi per disperazione ha fatto una scelta magari avventata?

    Sara Orazi Sara Orazi 30 giugno 2016 21:47 Rispondi
  • Ma come si fa a licenziare una donna in gravidanza e X di più già madre.ma sto bastardi non hanno famiglia pure loro?

    Giusi Battistini Giusi Battistini 30 giugno 2016 22:00 Rispondi
  • Dovrebbero essere aiutati come tanti altri ..

    Katia D Katia D'Ostuni 30 giugno 2016 22:08 Rispondi
  • Dico ma secondo me le min*****e si perdono! Lo sanno anche i bambini che durante la gravidanza licenziare una dipendente è mettersi al rogo con le proprie gambe!!! Faccia ricorso, si riprenda sua figlia!! Mah

    Francesca De Gaetano Francesca De Gaetano 30 giugno 2016 22:30 Rispondi
  • Questa a pazza e si i figli grandi se le tenuti la piccola che aveva piu bisogno di piu ancora nn poteva tenerla pure gente ignorante nn ci nascondiamo dietro un dito i bimbi si cresconi lo stess senza luss senza cazzate tablet e cose stupide.ma si criscn u stess

    GiuseppeeSamantha Mellino GiuseppeeSamantha Mellino 30 giugno 2016 23:15 Rispondi
  • X me va bene il suo gesto x fortuna non la buttato nel pattume almeno quello ma con tutti gli aiuti che lo stato da la maternità la disoccupazione il centro aiuto alla vita doveva fare questo gesto boh impossibile che non sapeva niente degli aiuti che gli potevano dare x me si è voluta liberare scusatemi ma io sono madre di 4 figli e anche se a fatica e a sacrifici li o tenuti tutti con me anche facendo aiutare a volte è ormai posso dire che sono più tranquilla e x questo che non capisco questo gesto meschino verso ad una creatura innocente

    Alba Chiara Alba Chiara 30 giugno 2016 23:31 Rispondi
  • ……contraccezione???con tre figli e un marito disoccupato starei molto attenta!!!

    Anna Desantis Anna Desantis 1 luglio 2016 18:26 Rispondi
  • Poveretti dove siamo arrivati ….. E in tutto questo grazie Italia
    ..

    Visconti Piera Visconti Piera 1 luglio 2016 20:02 Rispondi
  • Purtroppo questa è diventata l’Italia …!

    Erika Zenobi Erika Zenobi 1 luglio 2016 23:16 Rispondi
  • Mhaa per favore !!! Ci pensava prima Se non lo voleva prendeva la pillola , se l’He’ cercato e basta

    Patrizia Ferrari Patrizia Ferrari 1 luglio 2016 23:54 Rispondi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *