Poppate notturne: viverle serenamente sfatando i miti

Scritto da
poppate notturne falsi miti

Molti genitori vivono le poppate notturne con ansia e frustrazione. Mentre la mamma è ancora in dolce attesa, i futuri neo genitori si stanno già chiedendo quando il bambino li farà dormire tutta la notte o se i risvegli notturni saranno frequenti.

Terrorizzati dai racconti da incubo di amici e parenti dalle notti insonni, i neo genitori vanno a caccia di notizie, trucchi e ogni altro espediente per poter dormire tutta la notte. In realtà le poppate notturne, per quanto fisiologiche devono essere vissute serenamente senza rincorrere falsi miti. Vediamoli assieme.

I neonati allattati artificialmente dormono di più?

Questa è una delle credenze più diffuse e cioè che il latte artificiale sazi di più e che il bimbo dorma di più. Sarà pur vero che il latte artificiale è più “lungo” da digerire ma è altrettanto vero che la sveglia notturna del bambino dipende anche da altri fattori. Man mano che cresce subentra anche la curiosità del bambino per un rumore o per un’esperienza fatta di giorno che ritorna a galla di notte. Ed ecco che il bambino si sveglia…

Poppate notturne = solo coccole?

Spesso si ritiene che il piccolo di notte cerchi il seno per essere coccolato piuttosto che per nutrirsi. In realtà i bambini hanno bisogno di nutrirsi e il seno anche di notte produce latte. Allattare al seno anche di notte permette di mantenere alta la produzione di latte e avere il seno di nuovo pieno al mattino!

Collaborare con la mamma per ridurre la sua stanchezza

Allattare di notte non è semplice ed è per certi versi è veramente faticoso. Soprattutto se la mamma è già rientrata al lavoro, può subentrare la stanchezza. Il risveglio poi può essere prolungato da altri “eventi” come il pannolino sporco da cambiare o un pianto improvviso da calmare. E non è certo facile. Le persone intorno alla mamma (il marito/compagno in primis!) dovranno collaborare per evitare che il carico ricada tutto su di lei e per far sì che la crescita del piccolo sia serena.

Condividi il post:

Categorie dell'articolo:
Allattamento

Commenti

  • Angi Gugli

    Angela Napoli Angela Napoli 21 agosto 2017 21:28 Rispondi
  • È difficile…. Molto

    Damiana Filannino Damiana Filannino 21 agosto 2017 21:35 Rispondi
  • 18 mesi di poppate notturne… 3 4 volte a notte. E facile a dire di stare serena

    Ana-Maria David Ana-Maria David 21 agosto 2017 22:15 Rispondi
  • 1 anno compiuto da poco la mia piccola .. Fino ai 3, 4 mesi si svegliava anche 3 volte la notte , poi è passata a 2 o solamente una , e adesso tira tutta la notte, poppando 1 volta sola raramente! E la sera a cena prende solo il mio latte !

    Emanuela Gulisano Emanuela Gulisano 21 agosto 2017 22:29 Rispondi
    • Beata

      Ros La Ros La 21 agosto 2017 22:34 Rispondi
    • Come mai prende solo il tuo latte a cena? Non mangia?

      Ros La Ros La 21 agosto 2017 22:35 Rispondi
    • No no mangia un po di tutto ! è che fin ora è cresciuta bene così e in accordo con la pediatra , abbiamo deciso di proseguire !

      Emanuela Gulisano Emanuela Gulisano 21 agosto 2017 23:11 Rispondi
    • La allatti quindi ancora e non prende il ciuccio? Perché se fosse così mi dai una speranza

      Maria Bevilacqua Maria Bevilacqua 22 agosto 2017 6:36 Rispondi
    • Il ciuccio si lo prende! Ma ha iniziato a 6 mesi ! E sinceramente è un grande aiuto!! Perche prima il seno serviva anche per addormentarsi , poi grazie a quello ha capito che il seno era pappa , il ciuccio era ninna ! La cosa non mi dava fastidio, ma sarà una marcia in piu al momento di smettere un giorno …

      Emanuela Gulisano Emanuela Gulisano 22 agosto 2017 9:07 Rispondi
    • Che succede Maria Bevilacqua ?

      Emanuela Gulisano Emanuela Gulisano 22 agosto 2017 9:08 Rispondi
    • Che fortuna!

      Francesca Pompilio Francesca Pompilio 22 agosto 2017 10:00 Rispondi
    • Il mio ha 10 mesi e non prende ne ciuccio ne biberon e la notte si sveglia spesso, sono un tantino pentita di non aver fatto allattamento misto

      Maria Bevilacqua Maria Bevilacqua 22 agosto 2017 12:35 Rispondi
    • Ma l allattamento misto a un certo punto non avrebbe fatto altro che far diminuire il tuo latte .. Perche si sa che piu ciucciano , piu latte viene prodotto .. Anziche il biberon hai provato con quei bicchieri col beccuccio ?

      Emanuela Gulisano Emanuela Gulisano 22 agosto 2017 13:51 Rispondi
  • Stessa storia. ..ha 13 mesi.

    Eleonora Cataldo Eleonora Cataldo 21 agosto 2017 22:46 Rispondi
  • Infatti..fino a 13 mesi poppate notturne,3-4 per notte…dai 7 mesi della
    pupa ho iniziato a lavorare e alle 5 in piedi difficile molto difficile e snervante

    Chiara Quaglino Serramoglia Igor Chiara Quaglino Serramoglia Igor 21 agosto 2017 22:49 Rispondi
  • 8 mesi e ancora tanti e tanti risvegli notturni.. E di giorno non si riposa molto.. Non è tanto semplice come fanno credere

    Salvo Federica Burtone Salvo Federica Burtone 21 agosto 2017 22:56 Rispondi
  • Alessandra Mariani ho sonnooooo !!!!

    Marilena Corona Marilena Corona 21 agosto 2017 23:00 Rispondi
  • Idem 7 mesi e mezzo mai fatta una notte intera risvegli continui

    Nadia Paolo Pacchiani D Nadia Paolo Pacchiani D'angelo 21 agosto 2017 23:01 Rispondi
  • Questo dimostra che è la normalità che un bimbo si svegli spesso per poppare…io non le conto più! Ma il fatto che dorma vicino a me dal primo giorno mi ha permesso di dormire sempre e abbastanza da non accusare un particolare disagio… oggi quasi 16 mesi di tetta!

    Melissa Ciarlantini Melissa Ciarlantini 21 agosto 2017 23:11 Rispondi
  • Stessa cosa per me, 5 mesi e mezzo 3/4 risvegli, ma essendo il secondo figlio stradesiderato sapevo a cosa sarei andata incontro e la sto vivendo serenamente. Non sempre è semplice, anzi. Ma ce la farai, tutto passa e andrà sempre meglio.

    Alessandra Pelliccia Alessandra Pelliccia 21 agosto 2017 23:12 Rispondi
  • Io ho allattato le mie bimbe per un anno Certo sono stata fortunata tranne i primi 3 mesi hanno poi tirato tutta la notte Ma in tutta onestà se si fossero svegliate così frequentemente avrei optato sicuramente per una serena bottiglia di latte artificiale Insomma non credo che giovi al bambino la mamma stanca e non sono d’accordo neppure al sacrificio estremo

    Maria Rosaria Matarazzo Maria Rosaria Matarazzo 22 agosto 2017 0:00 Rispondi
    • Io il biberon lo sto dando adesso, ma comunque si sveglia tutta la notte! Non dipende dalla pienezza dello stomaco

      Valeria Alosco Taylor Valeria Alosco Taylor 22 agosto 2017 0:59 Rispondi
    • Confermo non dipende dal latte artificiale o dalla tetta! Anzi con solo la mia tett era più serena! Poi l aggiunta.. . .

      Emily Ferrari Emily Ferrari 22 agosto 2017 13:39 Rispondi
    • Infatti non lo è io ho sempre avuto tanto latte da dover usare la tiralatte X potermi svuotare del tutto Volevo solo che il biberon può prepararlo e darlo anche il papà così da recuperare un po

      Maria Rosaria Matarazzo Maria Rosaria Matarazzo 22 agosto 2017 13:49 Rispondi
  • Mio figlio per un anno si è svegliato anche 15 volte a notte. .

    Alessia Decannio Alessia Decannio 22 agosto 2017 1:02 Rispondi
  • Io se ho sonno lo allatto da coricata e nel frattempo dormo!

    Valentina Parpinel Valentina Parpinel 22 agosto 2017 5:49 Rispondi
  • 29 mesi ho allatatto 🙂 bisognia viverla serenamente….dai mamme forza 🙂

    Gianna Mirkovic Gianna Mirkovic 22 agosto 2017 7:03 Rispondi
  • Io ho il sonno pesante e tenendo la bimba nel letto con me sono sempre riuscita a dormire mentre lei poppava

    Marina Milandri Marina Milandri 22 agosto 2017 7:13 Rispondi
  • Uguale ! 11 mesi

    Paola Bertellini Paola Bertellini 22 agosto 2017 8:12 Rispondi
  • Lo spero .. la depressione non è dovuta solo allo stress della mancanza di sonno ma ad una serie di cose … Cmq già rendersene conto è un’ottima cosa secondo me … mi passerà…

    Elena Cavalliere Elena Cavalliere 22 agosto 2017 9:09 Rispondi
  • Scusate ho letto l’articolo ma di consigli non ce ne sono

    Letizia Bossio Letizia Bossio 22 agosto 2017 12:40 Rispondi

Rispondi a Emanuela Gulisano Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *