Più gravidanze, meno invecchiamento!

Scritto da
Più gravidanze meno invecchiamento

Statisticamente parlando, le donne sono molto più longeve degli uomini e da sempre ci si interroga sui motivi e sulle cause di questa fortuna.
Diverse ricerche si sono impegnate nel cercare l’elisir di lunga vita e, forse, sarebbero proprio le gravidanze a far vivere più a lungo le donne.

Secondo un recente studio condotto dalla Simon Fraser University di British Columbia (Canada) e pubblicato su Plos One, le gravidanze sarebbero responsabili almeno del rallentamento dell’invecchiamento cellulare: la ricerca è stata condotta su 75 donne che vivono in due comunità rurali del Guatemala e hanno studiato la lunghezza dei telomeri delle cellule.

I telomeri sono la parte terminale dei cromosomi e svolgono una funzione di protezione delle estremità (per intenderci, possiamo associarli alla protezione in plastica delle stringhe delle scarpe) che hanno la tendenza a sfaldarsi e e sfibarsi. I telomeri, invece, impediscono proprio ciò e hanno un’importanza fondamentale nel determinare la durata di vita di ogni cellula.

Lo studio ha analizzato la lunghezza dei telomeri nelle donne a distanza di 13 anni: le donne che avevano avuto più figli avevano i telomeri più lunghi, sinonimo di una miglior salute, almeno a livello cellulare.

Secondo gli esperti, il merito di questa miglior salute cellulare sarebbe attribuibile agli ormoni estrogeni (estradiolo) che vengono prodotti in grandi quantità durante la gravidanza e che rallentano l’azione di accorciamento dei telomeri nelle cellule più vecchie.

I risultati dello studio condotto vanno però presi con le pinze, primo per il numero esiguo di donne che sono state analizzate e, secondo, per le particolari condizioni climatiche e sociali della zona in cui le donne vivono.

Tuttavia, sebbene dobbiamo andare cauti nell’affermare la stretta correlazione fra gravidanze e rallentamento dell’invecchiamento, possiamo ricordare che la gravidanza svolge, sulla salute della donna, diverse azioni positive, fra cui la funzione protettiva nei confronti del tumore al seno.

Condividi il post:
Categorie dell'articolo:
Aspetto un bimbo · Bellezza e Benessere

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *