Pericolo testa piatta: “Lasciatemi la testa!”

Scritto da
Pericolo testa piatta neonati

Prima volta mamme: paure e ossessioni

Quando si è mamme per la prima volta, in certi casi anche per la seconda, avere dubbi e paure è una cosa più che lecita, salvo poi che certe paure diventino vere e proprie ossessioni. Una delle cose che più può generare ansia in una coppia di neogenitori è la possibilità di eventuali problematiche posturali o di deformità del proprio bambino. Da tempo, infatti, gira la storia che vuole che i bambini lasciati troppo a lungo supini, sviluppino una testa piatta, cosa non del tutto vera in realtà, o che se il bambino tiene la testolina storta è  perché vi sono problemi legati alla funzionalità dei tendini e della muscolatura del collo.

Il pericolo testa piatta

Iniziamo con un bel respiro e rilassiamoci. Ora osserviamo il nostro bambino mentre dorme senza  stare a girargli la testolina ogni due minuti, rovinandogli il sonno, tra l’altro unico momento in cui la mamma può, durante i primi mesi, approfittare per riposare lei stessa. Non mettiamo mai e per  nessuno motivo il bambino che non sia in grado di girarsi da solo a dormire pancia in giù, men che meno perché temiamo un’eventuale testa piatta. La posizione prona è molto pericolosa per i neonati in quanto aumenta il rischio di Sids, morte in culla. Il bambino deve dormire a pancia in su e con la testolina, se gradisce, girata di lato, diversamente lasciamolo stare.

Soluzioni ai problemi posturali del neonato

Se la testa piatta ci spaventa tanto, evitiamo di lasciare a lungo il bambino sdraiato. Iniziamo a utilizzare supporti come fascia rigida elastica e teniamo il bambino in braccio, a contatto con il nostro copro. Non solo eviteremo lo spauracchio della testa piatta, ma avremo anche un bambino soddisfatto. E no, non si vizia, state tranquille.

Anche la postura della testolina leggermente inclinata verso un lato non deve indurre a pensare sia qualcosa di grave, nella maggior parte dei casi è solo un atteggiamento momentaneo del bambino che passerà senza che nemmeno ce ne rendiamo conto.

 

Tags dell'articolo:
· ·
Categorie dell'articolo:
Cura del bambino

Commenti

Lascia un Commento