Perché i bambini mordono: motivi e rimedi

Scritto da
morsi bambino

I bambini con età compresa fra uno e tre anni hanno quasi sempre l’abitudine di mordere. Vediamo assieme le possibili motivazioni che inducono i bambini a mordere e le varie soluzioni da mettere in pratica.

I bambini che mordono

I bambini più piccoli mordono per esplorare il mondo che li circonda adoperando la parte del corpo più sensibile che hanno. Crescendo continueranno a mordere per placare la smania da dentizione e proseguiranno con il farlo per un problema di autocontrollo ancora difficile da gestire.

Secondo lo studio scientifico effettuato dalla Associazione Nazionale Nordamericana per l’Educazione dei Bambini, le ragioni principali sono cinque: esplorazione, richiamare l’attenzione, difendersi, assumere il controllo della situazione e cambi repentini.

Esploriamo assieme e vediamo come porvi rimedio.

Le cinque ragioni per le quali i bambini mordono

1) Esplorazione

I bambini molto piccoli iniziano a conoscere ciò che li circonda attraverso la bocca. Può capitare che vostro figlio avvicini alla bocca la mano di un amichetto e la morda: in questo caso sarà sufficiente dirgli con sguardo severo che non è una cosa da fare e smetterà senza problemi.

2) Richiamare l’attenzione

È una delle tante maniere che il bambino adopera per spostare su di sé l’attenzione degli adulti. Anche in questo caso è indispensabile spiegare subito al bambino che non è una cosa da fare perché causa dolore.

3) Difendersi

Quando il bambino inizia a frequentare altri bambini capita che di tanto in tanto bisticcino. Per difendere sé stesso, le proprie cose o anche le proprie convinzioni, può mordere gli amichetti. Non sgridatelo ma piuttosto rassicuratelo. Agisce in questo modo non perché voglia aggredire ma perché si sente insicuro e vulnerabile dinnanzi agli altri. 

4) Assumere il controllo della situazione

I bambini poco a poco capiscono che possono avere un po’ di libertà e autonomia. Quando verificheranno l’effetto che ha sugli altri il morso, si sentiranno più potenti e forti. Spiegategli che possono essere comunque rispettati senza imporsi con la forza.

5) Cambi repentini

Se il bambino subisce il cambio repentino di una situazione come una separazione o l’arrivo di un fratellino può reagire mordendo le persone. È un chiaro segno di disagio volto a richiedere l’attenzione degli adulti.

Condividi il post:

Categorie dell'articolo:
Disturbi

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *